Esercizi per aumentare l’autostima

Nella vita sono molti i fattori che contribuiscono ad avere successo, ed anche che semplicemente servono a farci stare meglio e ad affrontare con maggiore leggerezza le prove quotidiane. Il fattore fondamentale, però, è l’autostima.

Le persone molto spesso infatti tendono a sottovalutarsi, vinte dalla pausa di fallire, o dalla consapevolezza dei propri limiti.

Questo porta a non osare, a sentirsi sempre irresoluti, e quindi ad essere infelici.

Ci sono però alcuni “esercizi” quotidiani che si possono tentare, per aumentare la stima nei propri confronti.

Per prima cosa, ci si deve sempre curare, e allo stesso tempo avere cura degli altri: l’estroversione, al contrario dell’introversione, aiuta a non concentrarsi troppo sui proprio problemi e a dare il meglio di sè, nel tentativo di aiutare il prossimo.

Può essere utile poi tenere un diario, in cui registrare le prove quotidiane, per focalizzare ciò di cui si ha paura ed esorcizzarlo con piccole sfide volte a superare i nostri limiti. Bisognerebbe invece sempre tenersi alla larga da persone e situazioni negative.

Scritto da Cristina Marziali
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Leggere il futuro con fondi di caffè

Olio per cucinare: quale usare

Leggi anche
  • significato sogniSignificato dei sogni: tutto quello che c’è da sapere

    Quando dormiamo, la nostra mente è libera di vagare nell’inconscio: ecco come interpretare il significato dei sogni.

  • malattia della bellezzaMalattia della bellezza, l’ossessiva ricerca della perfezione fisica

    L’avvento dei mass media ha contribuito ad aspettative fisiche sempre più perfette ma difficilmente raggiungibili. Ecco cos’è la malattia della bellezza.

  • tecnica della bolla cos eTecnica della bolla: cos’è e come difendersi dai negativi

    La tecnica della bolla è un modo per proteggersi e difendersi da chi ci “preleva” troppa energia con discorsi negativi, come si attua?

  • perchè donne sempre in ritardoDonne sempre in ritardo: luogo comune o realtà?

    È vero che le donne sono sempre in ritardo? Una ricerca ci spiega il perché.

Contents.media