Notizie.it logo

Eminem nel caos: appoggiava Chris Brown per le violenze a Rihanna

eminem

Eminem è finito al centro di una polemica: avrebbe eliminato da “Things Get Worse” dei versi in cui appoggiava Chris Brown per le violenze a Rihanna

Eminem è finito al centro di una brutta polemica che riguarda, indirettamente, Chris Brown e Rihanna. Nello specifico, pare che un brano del rapper abbia appoggiato le violenze che il collega avrebbe destinato alla cantante caraibica. Il pezzo, uscito nel 2011, non conteneva ovviamente le strofe incriminate che, neanche a farlo apposta, sono saltate fuori proprio in questi giorni.

Eminem nel caos

Negli Stati Uniti c’è un gran subbuglio per quanto ‘dichiarato’ da Eminem in un suo brano. Cerchiamo di procedere con ordine. Nel 2011, il rapper ha pubblicato la canzone “Things Get Worse” realizzata in collaborazione con il collega B.o.B ed è stato un grande successo. Non è la fortuna avuta dal pezzo, però, ad aver attirato la curiosità della stampa, quanto dei versi che poi sono stati eliminati.

Questi sono venuti alla luce solo ora e si riferiscono alla ‘guerra’ che si sono fatti Chris Brown e Rihanna. Ricordate il motivo? Correva l’anno 2010 e Chris aveva picchiato Rihanna. Le immagini del volto tumefatto della cantante caraibica avevano fatto il giro del mondo e tutti si erano giustamente scagliati contro Brown. Quest’ultimo, dopo la diffusione delle immagini, è finito nella bufera e, solo in un secondo momento, ha ammesso di aver alzato le mani su quella che era la sua donna. In tutto ciò, cosa c’entra Eminem? Il rapper, l’anno successivo alla violenza, ha pubblicato il brano “Things Get Worse” e si è schierato dalla parte di Chris. Le strofe in questione, però, sono state eliminate e rese pubbliche soltanto adesso, a distanza di 9 anni.

Le strofe incriminate

Nelle strofe incriminate Eminem avrebbe cantato: “Let me give my two cents, of course I support Chris Brown/ I’d beat a b***h down, too, if she gave my d**k an itch now ovvero Lascia che dia il mio parere, naturalmente sostengo Chris Brown/ Anche io picchierei una p*****a/ Se mi dà un prurito al c***o”.

Negli anni, Eminem e Rihanna hanno collaborato più volte: nel 2010 con “Love the Way You Lie” e nel 2013 con “The monster”, giusto per fare qualche esempio. Quindi, la domanda sorge spontanea: come mai questa presa di posizione? Stando a quando sostengono i beninformati, Eminem avrebbe deciso soltanto in un secondo momento di non inserire i versi incriminati nella versione ufficiale. Negli Stati Uniti la polemica sta impazzando e sta colpendo duramente il rapper, visto che all’epoca lui collaborava assiduamente con la cantante caraibica. La maggior parte delle critiche che vengono rivolte al cantante di “Things Get Worse” riguardano proprio la presunta ipocrisia che lui avrebbe utilizzato nei riguardi di Rihanna. Resta il fatto che, nella versione ufficiale del brano in questione Eminem fa comunque riferimenti violenti nei confronti delle donne.

Anche se non cita la cantante caraibica, si rivolge in modo duro ad una serie di personaggi femminili come Natasha Bedingfield e Angelina Jolie. Come uscirà Eminem da questa ennesima polemica? Restiamo in attesa di aggiornamenti.


© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi nata ad Ascoli Piceno nel 1985. Laureata in "Scienze Storiche" e in "Scienze Religiose", sono da sempre appassionata di lettura e di scrittura. Divoro libri e li recensisco sul mio Blog Libri: medicina per il cuore e per la mente. Lasciatemi in una libreria, possibilmente piccolina e vintage, e sono la donna più contenta del mondo.
Leggi anche