Chi era Elio Vittorini: storia del protagonista dell’editoria italiana

Elio Vittorini, la storia del grande letterato ed editore del XX secolo in Italia.

Inserendosi in un periodo fiorente della letteratura italiana, Elio Vittorini è stato un personaggio fondamentale tanto quanto scrittore quanto come editore. Scopriamo la storia del grande critico letterario.

Chi era Elio Vittorini

Elio Vittorini (Siracusa, 23 luglio 1908 – Milano, 12 febbraio 1966) è stato uno scrittore e curatore editoriale italiano.

Cresce in Sicilia con il padre, ferroviere e capostazione, che lo porta a diversi trasferimenti per lavoro. All’età di 14 anni inizia ad avvicinarsi alla scrittura conoscendo il gruppo degli spontaneisti.

chi era elio vittorini

Nonostante la sua passione per la lettura e la scrittura sceglie di frequentare ragioneria, ma è evidente la sua propensione verso il fermento culturale. Si dedica quindi, alla fine del percorso scolastico, alla scoperta della lettura e in particolar modo del simbolismo di Proust, James, Hegel o Kant.

Il fascismo di sinistra e la posizione politica

Con l’avvento del fascismo, Vittorini, inizia a prendere posizione politica attraverso la l’editoria.

Pubblica infatti delle prose su una rivista, raccontando la sua visione di “fascista di sinistra”. La volontà è di abbattere i privilegi della borghesia e lasciare spazio a una concezione più socialista attraverso i suoi scritti.

chi era elio vittorini

Nel 1929 inizia a collaborare per la rivista Solaria e qui pubblica anche l’articolo “Italia Letteraria” e “Scarico di coscienza”in cui prende posizione nei confronti della letteratura. L’anno successivo durante un viaggio a Firenze inizia a lavorare come correttore di bozze e continua la sua produzione con il libro “Piccola borghesia”.

La vita tra scrittura e lavoro editoriale

Nel 1933 scrive il romanzo “Il garofano rosso”, un romanzo di enorme successo che pubblica a puntate sulla rivista Solaria ma che pubblica interamente solo 15 anni dopo a fascismo concluso. Con l’inizio della seconda guerra mondiale entra a far parte del Partito Comunista Italiano e partecipa attivamente al movimento della resistenza.

chi era elio vittorini

In questi anni scrive il romanzo “Uomini e no” in cui riflette sulle atrocità che il nazismo ha portato con sè. Nel frattempo lavora anche per la rivista “Il politecnico” e “Milano Sera”. Terminata la guerra viene scelto per dirigere la collana “I Gettoni” di Einaudi. Sempre per la stessa casa editrice fonda la rivista “Il Menabò” dirigendola insieme anche a Italo Calvino.

LEGGI ANCHE Chi era Luigi Pirandello: vita privata e curiosità del drammaturgo

Scritto da Alessandra Coman
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è il Gaudiano: tutto sul cantautore pugliese

Segnali della perdita dell’udito e rimedi

Leggi anche
  • Giorgia Soleri chi èChi è Giorgia Soleri: tutto sulla modella e influencer

    Modella, influencer e fidanzata del frontman della rock band italiana del momento: chi è Giorgia Soleri e cosa sappiamo su di lei.

  • Chi era Turi FerroChi era Turi Ferro: tutto sull’attore italiano

    Amante della letteratura siciliana, Turi Ferro ha fatto di tutto per portare a teatro le opere di Verga, Pirandello e molti altri.

  • Yole Signorelli chi èChi è Yole Signorelli: biografia e carriera di “Fumettibrutti”

    Chi è Yole Signorelli, la fumettista transessuale che attraverso i propri disegni in cui racconta le proprie esperienze, ha conquistato il web.

  • a napoli non piove mai tramaA Napoli non piove mai: trama e cast del film di Sergio Assisi

    La trama e i dettagli sulla commedia diretta da Sergio Assisi intitolata “A Napoli non piove mai”.

Contents.media