Eleonora Vallone: tutto sulla figlia di Raf Vallone

Eleonora Vallone è l'ideatrice del primo Festival cinematografico internazionale dedicato all'acqua. Ma chi é?

Eleonora Vallone è la figlia del famoso attore Raf Vallone e la magnifica attrice Elena Varzi che ha seguito le orma dei genitori buttandosi nel mondo dello spettacolo e del cinema. Pittrice, stilista, attrice è diventata direttrice artistica dell’Aqua Film Festival.

Cosa sappiamo sulla donna?

Eleonora Vallone: chi è?

Eleonora Vallone è nata il 1 febbraio 1953 a Roma da Raf Vallone e Elena Varzi. Ha un fratello di nome Saverio Vallone che è un attore e una sorella Arabella che è una cantante. Si dedica a diverse tipologie di attività. Inizialmente si occupa di pittura definendosi cubo-futurista e successivamente di cinema, teatro e televisione. Diventa autrice di molti testi musicali, di intrattenimento e amplia la carriera inserendosi nel mondo del giornalismo collaborando per diverse testate di quotidiani e settimanali.

Nel 1984 ha avuto un brutto incidente in cui il suo compagno Publio Scheggi ha perso la vita e lei è ha rischiato di perdere un braccio. Decisa a riprendersi, inizia a frequentare la piscina grazie alla quale è riuscita ad riacquisire la piena mobilità. Appassionata di sport in acqua, apre la prima scuola per istruttori di acqua-gym. Brevetta anche i metodi di GymNuoto e GymSwim. Crea il marchio EV che promuove la dieta salutistica in neoprene.

Nel 1981 è stata conduttrice del Festival di Sanremo insieme a Claudio Cecchetto e Nilla Pizzi. Per merito di tutte le iniziative e la passione verso l’acqua diventa direttrice artistica dell’ AquaFilmFestival. Ha avuto un figlio con Massimo Gualdi di nome Luca Gualdi che fa il medico.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Eleonora Vallone (@femmeblu)

Eleonora Vallone e l’Aqua Film Festival

Attraverso questo festival, Eleonora vallone vuole celebrare l’acqua come elemento di vita, di energia, di amore che bisogna rispettare. Si tratta di una vera e propria gare suddivisa in due categorie: i film corti e i cortini ovvero quelli girati anche con il telefono. Ci sono incontri con personaggi noti della cultura, della scienza, del territorio e del turismo. C’è un premio per chi riesce a realizzare la miglior pellicola che servirà per risparmiare l’energia dell’acqua nel mondo e riuscire a sfruttare al meglio le risorse naturali. Lo scopo di questo festival è quello di accrescere la sensibilità e la consapevolezza dell’importanza dell’Oro blu che scarseggia in molte parti del pianeta. Vengono coinvolte anche scuole e università a cui è dedicato il premio Aqua & students.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com