Dieta gruppi sanguigni: benefici e critiche

La dieta dei gruppi sanguigni aiuta a perdere peso in modo naturale puntando ad alimenti adeguati e specifici per ogni gruppo.

Per dimagrire e stare in forma, è importante seguire un regime alimentare che sia adatto al fisico e allo stile di vita di ognuno. La dieta del gruppo sanguigno si basa secondo il suo inventore su una alimentazione specifica e adeguata. Vediamo come seguirla, il funzionamento e l’integratore da abbinare.

Dieta gruppi sanguigni

Un tipo di dieta che si basa sul principio in cui ogni gruppo sanguigno deve seguire una alimentazione specifica e adeguata ai suoi fabbisogni. In base all’appartenenza al gruppo 0, A, B, AB, il sistema immunitario tende ad agire in un modo positivo a certi alimenti che si consumano, mentre ha maggiori difficoltà a tollerarne altri. In base a questo regime alimentare, bisogna tenere conto del proprio gruppo sanguigno in modo da seguire una alimentazione adeguata. Come per molte diete, questo regime alimentare ha trovato sia molti consensi che critiche dovute al suo funzionamento

Un regime noto anche come emodieta in base al quale ogni soggetto deve scegliere gli alimenti da consumare in base al proprio gruppo sanguigno. Una dieta che è stata elaborata da James d’Adamo che ha cominciato a studiarla intorno agli anni ’50, mentre verso gli anni ’90, il figlio Peter, in un libro, ne ha raccontato i principi che ognuno dovrebbe seguire a seconda del gruppo sanguigno di appartenenza.

Un regime alimentare che in Italia è stato portato avanti e condotto da Piero Mozzi e che mostra il legame che esiste tra il cibo e il sistema immunitario. Le abitudini alimentari di ognuno, lo stile di vita e l’alimentazione tendono a influire tantissimo su questo sistema immunitario aiutando a perdere peso e dimagrire in modo sano.

Nel libro uscito nel 1996 dal titolo “L’alimentazione su misura”, Peter d’Adamo introduce, non solo i principi alla base di questa dieta, ma anche alcune ricette da seguire in base al proprio gruppo sanguigno abbinandolo a un programma di attività fisica specifico.

Dieta gruppi sanguigni: il funzionamento

Una dieta che si basa sulla classificazione del sangue nelle quattro categorie: 0, A, B e AB a seconda della presenza o assenza di antigeni A e B. Secondo d’Adamo, è importante consumare gli alimenti di ciascun gruppo sanguigno per ottenere risultati importanti ai fini del dimagrimento.

Il gruppo 0 si caratterizza per un sistema immunitario particolarmente attivo e un apparato digerente alquanto robusto e permette di tollerare lo stato di chetosi soltanto fino a un certo punto. Dal momento che metabolizza gli alimenti di origine animale, si consiglia una dieta a base di legumi, proteine animali e verdure insieme a una attività fisica particolarmente intensa. No a bevande zuccherate e bisogna limitare i latticini.

Il gruppo sanguigno di tipo A si basa su una alimentazione soprattutto vegetariana, quindi via libera a tantissima frutta e verdura. La frutta da consumare può essere sia fresca che secca. No alle proteine animali, ma sì al tofu e al latte vegetale. Bisogna evitare carni industriali, cibi precotti e alimenti altamente lavorati.

Il gruppo B tende ad avere un sistema immunitario particolarmente resistente a varie patologie, per cui necessita di una dieta particolarmente variegata. Gli appartenenti a questo gruppo consumano carne e pesce, latte e latticini, ma devono evitare alimenti a base di glutine e la frutta secca. Il gruppo AB è molto raro e ha delle caratteristiche di entrambi. Per quanto riguarda l’alimentazione, bisogna optare per un mix tra pesce e legumi limitando i latticini e le porzioni.

Dieta gruppi sanguigni: critiche

Nonostante questo tipo di dieta possa dare dei benefici e vantaggi, ci sono anche alcuni esperti che non la consigliano in quanto affermano che conoscere il proprio gruppo sanguigno è inutile ai fini di qualunque dieta.

Questi esperti pensano che non ci siano effettivi benefici e vantaggi di un regime del genere.

Il miglior integratore dimagrante

Alla dieta dei gruppi sanguigni (ma non solo), per ottenere maggiori risultati e benefici, si consiglia di abbinare e coadiuvare il processo di dimagrimento con un buon integratore. Tra i tanti con queste proprietà, il migliore è sicuramente Keto Slim, considerato un ottimo alleato e utile per chi fa fatica a perdere i grassi e calorie in eccesso.

Un prodotto di origine 100% italiana, a base naturale che elimina i grassi in eccesso aiutando, non solo a dimagrire, ma anche a raggiungere in maniera rapida lo stato di chetosi. Si tratta di un meccanismo che si attiva nell’organismo soltanto quando tutto lo zucchero a disposizione è stato consumato per portare a termine le attività di ogni giorno. Grazie ai suoi benefici e alla sua sicurezza, è attualmente l’integratore più abbinato nelle varie diete per dimagrire.

Per chi volesse approfondire, può cliccare qui o sulla seguente immagine -

Un meccanismo che spinge il corpo a bruciare tutta la scorta di grassi e zuccheri che si sono accumulati nel sangue riuscendo a dimagrire in maniera rapida e veloce. Grazie a Keto Slim è possibile raggiungere la chetosi in modo immediato bruciando i chili in eccesso permettendo di non riprenderli in un secondo momento.

Si basa su componenti naturali al 100% che non hanno controindicazioni o effetti collaterali e sono i seguenti:

  • Estratto di faseolamina: un estratto del fagiolo bianco che inibisce e riduce l’assimilazione dei carboidrati permettendo di raggiungere lo stato di chetosi in modo rapido e bruciando le calorie in più
  • Tè verde: dotato della proprietà termogenica che brucia i grassi, stimola il processo metabolico aiutando a dimagrire e senza conseguenze sulla salute
  • Alga spirulina: sazia, portando a mangiare meno, è ricco di antiossidanti e aiuta il fegato a metabolizzare i grassi
  • Cannella: ha proprietà termogeniche e mantiene bassi i livelli del colesterolo e della glicemia.

Si consiglia di assumerne almeno due compresse dopo i pasti insieme a dell’acqua in modo d’attaccare i cumuli adiposi evitando che possano formarsi in un secondo momento.

Acquistare questo integratore è molto facile perché basta semplicemente digitare il sito ufficiale del prodotto, riempire il modulo con i propri dati e inviare l’ordine. Il prodotto è in vendita al costo di 59€ invece di 99 con la spedizione gratuita. Per il pagamento è possibile optare tra Paypal, carta di credito oppure in contrassegno, ovvero in contanti al corriere al momento della consegna.

Scritto da Simona Bernini
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Gonna a tulipano: i trend della primavera

Chi è Anjali Sud, la businesswoman americana CEO di Vimeo

Leggi anche
  • perdere pesoPerdere peso dopo Pasqua: consigli e rimedi

    Per perdere peso dopo Pasqua bisogna stare attenti all’alimentazione e consumare alimenti che siano sani e che aiutino a dimagrire.

  • dieta di aprileDieta di aprile: come prepararsi alla prova costume

    La dieta di aprile permette di arrivare in forma all’appuntamento con l’estate e la prova costume, così temuta.

  • dieta GalvestonDieta dopo Pasqua: come dimagrire dopo le feste

    La dieta dopo pasqua elimina i chili in eccesso in seguito alle abbuffate permettendo di tornare in forma.

  • dieta prima di pasquaDieta prima di Pasqua: come prepararsi alle feste

    La dieta prima di Pasqua aiuta a perdere i grassi e il peso approfittando di alimenti sani e adatti.

Contents.media