Come scegliere lenti a contatto

Per chi soffre di miopia, astigmatismo, presbiopia ed ipermetropia, ovvero di diversi disturbi visivi, da qualche anno a questa parte c’è una valida alternativa ai tradizionali occhiali, ovvero le lenti a contatto.

Le lenti a contatto, come dice il loro stesso nome, sono piccole lenti grandi come l’iride, o poco meno, che vengono messe a diretto contatto con la pupilla, in modo da correggere il difetto di cui si soffre senza dover indossare nulla sul naso, e avendo piena libertà del campo visivo.

Di lenti a contatto esistono molti tipi diversi: per scegliere quello più adatto a sè, ovviamente ci si deve consultare con il proprio oculista, che sarà dare il suggerimento migliore. In linea di massima, le lenti a contatto si dividono tra rigide, semi rigide e morbide, e tra usa e getta o quindicinali, mensili o trimestrali.

A seconda della frequenza con cui le si intende usare, del numero di ore giornaliere in cui le si indossa, e dello stile di vita che si segue, sarà meglio scegliere un tipo, oppure l’altro.

Scritto da Cristina Marziali
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Stelle cadenti

Corso autodifesa

Leggi anche
  • rimpicciolire il nasoRimpicciolire il naso: come fare con i tutori nasali

    Rimpiccolire il naso è possibile usando tutori e correttori nasali che esulano dal bisturi e dalla chirurgia estetica.

  • dolori alle gambe ciclo rimediDolori alle gambe durante il ciclo: rimedi e consigli utili

    Arriva il ciclo e avete dolore alle gambe? Qui di seguito i rimedi per migliorare la situazione.

  • pressoterapia benefici e controindicazioniPressoterapia: cos’è, benefici e controindicazioni

    In cerca di un trattamento estetico per dimagrire? Avete già provato la pressoterapia? Qui di seguito cos’è e come funziona.

  • 
    Loading...
  • fisioterapia quando serveFisioterapia: i consigli per capire quando serve realmente

    In cerca di un fisioterapista? Qui di seguito i consigli per capire se serve realmente oppure no.

Contents.media