Come coltivare germogli

Se si desidera coltivare in casa i germogli di alcuni legumi, ma non si ha a disposizione un germogliatore, ci sono delle procedure che possono essere messe in atto anche usando semplicemente quello che si ha a disposizione: ecco qualche idea.

Per prima cosa, si devono scegliere i semi che si ha intenzione di far germogliare: ad esempio, rucola e crescione o erba medica, ma anche ceci, lenticchie o fagioli azuki. I semi devono essere sciacquati sotto abbondante acqua fredda, e messi in ammollo dalle 6 alle 12 ore in modo che aumentino di volume.

Per l’ammollo si può usare un barattolo di vetro, da coprire con una rete fine dopo il primo periodo in ammollo.

Poi i semi vanno sciacquati due o tre volte al giorno, sempre usando la retina, e in capo a 5 o 6 giorni germoglieranno.

Un’alternativa al barattolo di vetro può essere il cestello che si usa solitamente per fare la cottura al vapore, o un semplice scolapasta; infine il metodo più semplice di tutti consiste semplicemente nel mettere due piatti fondi uno sopra l’altro.

Scritto da Cristina Marziali
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • ethanol burner g7c762c981 1280Migliori camini al bioetanolo: guida all’acquisto

    Installare un camino in casa, richiede un’enorme pazienza, un budget a disposizione non indifferente e una manutenzione tale per cui, se non si è davvero appassionati, la sua realizzazione poterebbe diventare una vera e propria tortura.

  • idee-abbellire-casaIdee per abbellire la casa in estate
  • pulizie di primaveraPulizie di primavera: il miglior robot pulitori del momento

    Le pulizie di primavera sono parte delle faccende domestiche che permettono di avere una casa ospitale e accogliente per gli ospiti.

  • Concept-u arredamentoConcept-u, l’esperto di arredo per esterni e interni

    Per arredare al meglio la propria casa, ma anche terrazza e giardino, Concept-u offre mobili e accessori di design, eleganza e qualità.

Contents.media