Capelli lucidi e sani? I migliori segreti

Per avere capelli sani, forti e lucenti è necessario prendersene cura quotidianamente. Ecco i segreti per ottenere un buon risultato alla vostra chioma

Prendersi cura dei propri capelli è importantissimo; così come lo si fa con la pelle del viso e del corpo, anche i capelli necessitano della giusta attenzione e del giusto amore. Una buona haircare routine consentirà ai vostri capelli di crescere più sani, più forti e decisamenre più luminosi.

Obbligatoria per tutti i mesi dell’anno, la routine dedicata ai capelli deve essere rafforzata durante la stagione estiva: fattori come il sole, la salsedine, il vento e il mare, tendono a seccare il capello e a renderlo più stopposo. In particolare, l’esposizione ai raggi UV è altissima, motivo per il quale è importantissimo utilizzare una giusta protezione solare anche per la chioma.

Quali sono le cause di capelli opachi e spenti?

In cima ai motivi che portano i capelli a essere opachi, spenti e anche fragili, c’è sicuramente una scorretta haircare routine; la scelta dei prodotti è fondamentale per raggiungere un buon risultato, dunque ogni persona, in base al proprio tipo di capello, dovrà capire che cosa utilizzare e che cosa, invece, tenere da parte.

Anche l’uso costante di phon, di piastre e di ferri, è risaputo indebolire di molto il capello, oltre che creare “problemi” al cuoio capelluto, altro grande elemento coinvolto nella corretta crescita dei capelli.

Inoltre, tinte troppo aggressive e accunciature troppo “tirate” possono, con il passare del tempo, contribuire sia all’indebolimento, sia alla perdita di luce del capello.

Qualche consiglio per avere capelli lucenti e sani

Il risciacquo acido

Tra i primi tips da inserire nella propria haircare routine c’è sicuramente lui: il risciacquo acido. Attraverso tale passaggio, infatti, i vostri capelli cominceranno ad assorbire tutte le sostanze nutritive e a rendere il capello visibilmente più luminoso. Un esempio? L’aceto di mele è un ingrediente toccasana per la chioma; potete sia sperimentare con rimedi naturali homemade, ma sappiate che in commercio esistono tantissimi prodotti chiamati proprio “risciacquo acido”. Semplicissimo da utilizzare, il risciacquo acido va applicato dopo avere lavato i capelli e va tenuto in posa per un massimo di dieci minuti, finiti i quali andrete a sciacquare il tutto con acqua tiepida/fresca.

Attraverso l’utilizzo del risciacquo acido permetterete alle squame del capello di chiudersi e al cuoio capelluto di ripulirsi; l’aceto di mele, ad esempio, è un forte antibatterico e antinfiammatorio, per cui avrete più risultati con un solo prodotto.

Se avete i capelli ricci, il risciacquo acido vi aiuterà anche a definirli in fase di asciugatura.

Lavaggi meno frequenti e ultimo risciacquo freddo

Sapevate che lavare i capelli tutti i giorni è sbagliato? Bisognerebbe lasciare qualche giorno di stacco tra un lavaggio e l’altro, altrimenti invece di andare ad aiutare i capelli, si andranno solo a stressarli di più. Troppe pieghe, troppo calore del phon, troppa frequenza; sono tutti fattori che non li aiuteranno a crescere più forti, ma contribuiranno a indebolirli e spegnerli, lavaggio dopo lavaggio.

In più, se volete brillare giorno dopo giorno, è consigliabile effettuare l’ultimissimo risciacquo con acqua fredda: direte definitivamente addio all’effetto crespo e la vostra chioma sarà luminosissima! Occhio ovviamente alla nuca e alla cute, la temperatura gelata potrebbe anche causare mal di testa.

Non asciugare i capelli con una temperatura troppo elevata

Regola fondamentale: non asciugate i capelli con una temperatura troppo elevata. Il rischio è proprio quello di indebolire e rompere i capelli; scegliete una temperatura “media”, o lasciate che si asciughino all’aria durante la stagione estiva. In tal caso, però, fate attenzione al collo e passate il phon tiepido per evitare dolori all’indomani.

Utilizzare spazzole e asciugamani adeguati

Per ultimo, ma non per minore importanza: gli strumenti. Insieme ai prodotti giusti, la giusta asciugatura etc., è bene avere tra le mani gli strumenti adatti: in che senso? In primis, le spazzole e i pettini: scegliete sempre quelli adatti al vostro tipo di capello (se riccio o liscio, avrete diverse spazzole a disposizione), ma soprattutto ricordatevi di usare sempre qualcosa per tamponare i capelli prima dell’asciugatura. Tra le scelte migliori che potreste fare, sicuramente vi è il panno in cotone: non spezza il capello, toglie l’acqua in eccesso e prepara la chioma per l’asciugatura.

Ora non vi resta che prendere appunti e cominciare a intraprendere una nuova haircare routine: i vostri capelli, più luminosi e forti, vi ringrazieranno!

Scritto da Marta Mancosu
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
  • ShatushShatush castano: come ottenere un effetto naturale

    Lo shatush castano addolcisce i lineamenti e illumina il volto, donando un effetto davvero molto elegante.

  • ElodieCapelli lunghi e ricci: come ricreare l’hair style di Elodie

    Elodie sfoggia un ultimo hair style lungo e super curly: come ricreare il look e come prendersi cura dei capelli ricci in estate

  • Chignon bassoCome creare uno chignon basso spettinato: idee e consigli

    Lo chignon spettinato mette d’accordo tutte le donne, sia nella quotidianità che nelle occasioni speciali.

  • Elettra LamborghiniCome portare il caschetto lungo: l’idea di Elettra Lamborghini

    Elettra Lamborghini sta facendo letteralmente impazzire grazie al suo caschetto lungo e ai suoi look unici.

Contents.media