Assassin’s creed: il videogioco più seguito

Assassin’s Creed è uno dei videogiochi più famosi e amati nel mondo games. La sua apparizione risale al 2005, commercializzato inizialmente per PlayStation 3 e Xbox e successivamente anche per Windows.

Il successo del videogioco – che diventerà presto anche un film, a opera di Michael Fassbender – è sicuramente dovuto ad una storia originale interessante.

Non tutti sanno forse che essa è tratta da un libro, anzi, una serie di libri fantasy scritti da Oliver Bowden, pseudonimo di Anton Gill, un esperto di rinascimento italiano.

La trama vede al centro la lotta tra l’Ordine Templare, un gruppo di uomini che vuole il controllo totale sulla vita degli uomini, e la Confraternita degli assassini, che invece prediligono il libero arbitrio. Entrambe le fazioni, infatti, lottano per il bene e la giustizia nel mondo degli esseri umani, ricalcando lontanamente la guerra tra guelfi e ghibellini italiana.

Advertisements

Il protagonista della serie di videogame è Desmond Miles, un barista venticinquenne di Manhattan ed ex partigiano degli Assassini. Attraverso un particolare dispositivo chiamato Animus, riesce a rivivere le memorie dei suoi antenati e a comprendere i motivi della guerra. In una corsa contro il tempo, assassini e Templari devono salvare il mondo dalla catastrofe…

A contribuire al successo del videogame è anche la nascita di una serie televisiva, oltre che di vari cortometraggi e fumetti; la saga continua a vendere tantissimo, data la profondità dei temi trattati e la caratterizzazione dei personaggi.

A tutt’oggi, Assassin’s Creed è diventato un videogioco di culto, le cui qualità vengono apprezzate anche da chi è lontanto da questo mondo.

Scritto da Azzurra Scattarella
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Come pulire le orecchio del gatto?

Peeling alla calendula

Leggi anche
  • pubblicità assorbenti nuvenia sangueLa pubblicità di assorbenti Nuvenia mostra il sangue mestruale: è polemica

    Nuvenia rompe il web con il suo nuovo spot con assorbenti sporchi di sangue. Il lavoro dell’azienda e del social media manager sta creando una nuova normalità, oltre i tabù.

  • cosa succede nella mente delle vittime di violenzaCosa succede alla mente di una vittima di violenza

    Per dare valore alle emozioni provate da una vittima di violenza è necessario riconoscere l’impatto mentale sulla mente della persona, che si trova sopraffatta.

  • giornata contro la violenza sulle donne perché è il 25 novembreGiornata contro la violenza sulle donne: ecco perché è il 25 novembre

    IL 25 novembre si celebra la giornata contro la violenza sulle donne: ecco la storia e l’origine.

  • 
    Loading...
  • differenza tra molestia e violenza sessualeDifferenza tra molestia e violenza sessuale: conoscere per difendersi

    Le molestie o violenze sessuali creano un carico emotivo difficile nella vittima che spesso non sa come uscire dalla situazione. Alcuni spunti su come agisce la legge.

Contents.media