Chi è Anjali Sud, la businesswoman americana CEO di Vimeo

Imprenditrice di successo e CEO della piattaforma di video Vimeo, Anjali Sud è rientrata tra gli under 40 più influenti d'America.

La sua carriera è iniziata un po’ in salita, dopo la laurea il suo CV viene cestinato da decine di banche. Oggi Anjali Sud è una businesswoman americana e CEO di Vimeo, la piattaforma online di video. Leader del World Economic Forum, nel 2018 viene inserita da Fortune al quattordicesimo posto tra gli under40 più influenti d’America.

Chi è Anjali Sud

Anjali Sud nasce nel 1983 a Detroit da genitori di origine indiana. Cresciuta nel Michigan, nel 1997, a 14 anni, si trasferisce nel Massachussetts per studiare alla Phillips Andover Academy. Nel 2005 si laurea alla Wharton School dell’Università della Pennsylvania in finanza e gestione e nel 2011 ha conseguito un MBA alla Harvard Business School. Dopo gli studi manda molti CV senza ottenere risposta, molte banche di investimenti la rifiutano, ma lei continua a cercare lavoro finché non lo trova in una piccola società di consulenza, dove rimane due anni, per passare poi alla Warner Bros nel team acquisizioni.

La sua carriera inizia a prendere il volo con la proposta di Amazon: gestire un team di buyers che si occupano della supervisione della categoria giocattoli per una delle sue filiali. Sud accetta e in Amazon sviluppa un rapporto di fiducia con il suo team, grazie al quale impara molto sul settore. Dopo un anno è nominata responsabile marketing di una startup acquisita da poco da Amazon.

Leggi anche: Forbes stila la classifica delle 100 donne più potenti al mondo 2020

Siamo nel 2014 e inizia la scalata di Anjali Sud: è appena entrata a far parte di Vimeo come Head of Global Marketing.

Successivamente ha ricoperto il ruolo di General Manager del core business creativo, dove ha sviluppato l’offerta dell’azienda per l’hosting, la distribuzione e la monetizzazione dei video. In quel ruolo, Sud ha guidato una serie di lanci sulla piattaforma, tra cui Vimeo Business (un piano di adesione per operatori di marketing e marchi), supporto video 360 e collaborazione video e strumenti di revisione. Nel 2017, a soli 34 anni, Anjali è nominata CEO di Vimeo. Nel settembre dello stesso anno ha supervisionato l’acquisizione di Livestream e nell’aprile 2019 quella dell’app di editing video Magisto. Da allora Vimeo ha raccolto milioni di investimenti e non accenna a fermarsi. A Wired Anjali Sud ha ammesso: “Dal momento del lancio, decine di migliaia di video 360 sono stati condivisi sulla nostra piattaforma, dall’animazione al documentario. Entro la fine dell’anno espanderemo il servizio al live streaming e convoglieremo i nostri sforzi per fornire per rinforzare gli abbonamenti per i servizi video rivolti ai network OTT […] Il cambiamento nella strategia riguarda l’ampliamento delle nostre ambizioni, non la loro riduzione, restando così fedeli al marchio e alle radici di Vimeo come casa numero uno per i creatori di tutto il mondo”.

Leggi anche: Le donne più cercate su Google nel 2020: tre volti rivoluzionari

Scritto da Evelyn Novello
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Dieta gruppi sanguigni: benefici e critiche

Gli abiti brutti più famosi indossati dalle star: le foto

Leggi anche
  • giorno dopo stuproIl giorno dopo lo stupro, la risposta social alle parole di Grillo

    Ha fatto il giro del web e dei TG il video di Beppe Grillo che difende il figlio dall’accusa di stupro e non sono mancate le risposte e le critiche.

  • giornata terra 2021 modaGiornata Mondiale della Terra 2021, anche la moda cambia rotta

    La Giornata Mondiale della Terra 2021 porta a una riflessione sulla moda, un settore in rotta verso la riconversione sostenibile.

  • povertà mestruale cosa èCos’è la povertà mestruale: quando avere il ciclo diventa un lusso

    Cos’è la povertà mestruale o period poverty: molte donne non possono acquistare i prodotti per l’igiene femminile perché costano troppo.

  • domande scomode e illegali al colloquio di lavoroColloquio di lavoro e parità di genere: le domande scomode e illegali

    Quali sono le domande scomode e illegali poste più frequentemente alle donne durante il colloquio di lavoro.

Contents.media