Tekashi 6ix9ine, chi è il rapper americano

6ix9ine è lo pseudonimo di un rapper statunitense, che risponde al nome di Daniel Hernandez. Ecco alcune notizie su di lui.

Il suo bizzarro nome è Tekashi 6ix9ine. Chi è il rapper americano e quali sono le ultime notizie su di lui? Sembra che il ragazzo sia stato rapito e derubato il 22 luglio 2018.

Tekashi 6ix9ine

Tekashi 6ix9ine , pseudonimo di Daniel Hernandez, è un giovane rapper nato a Bushwick nel maggio del 1996 da madre messicana e padre portoricano.

Ha lasciato presto gli studi per dedicarsi al mondo della musica, sua grande passione. Nel 2009 suo padre è stato ucciso e, quindi, lui e sua madre hanno vissuto in povertà e per questo motivo ha iniziato a spacciare marijuana. Nel 2015 ha iniziato a cantare ed è uscito il suo primo singolo Scum Life. Questo non ha avuto molto successo, mentre il seguente sì, facendogli conquistare il disco d’oro. Nel gennaio del 2018 ha pubblicato un nuovo singolo, seguito da un mixtape di debutto, chiamato Day69.

Advertisements

Lavorativamente parlando, ha all’attivo una collaborazione con Nicky Minaj, molto recente: la canzone si chiama FEFE.

Rapper super tatuato e colorato

Oltre ad essere super tatuato, 6ix9ine ha avuto anche delle problematiche con la giustizia.

Nel 2017, ad esempio, è stato colpevole di reato a sfondo sessuale nei confronti di una tredicenne ed ha pubblicato online dei video pornografici. Oltre a questo, il rapper è stato, da minorenne, in prigione per aggressione e per vendita di eroina. Il suo arresto risale al luglio 2018, dopo essere atterrato all’aeroporto di New York, di ritorno dal tour europeo. Aveva, infatti, tentato di strangolare lo scorso gennaio un sedicenne che stava filmando lo stesso cantante.

Il rapper ha chiesto poi di cancellare il video, arrivando addirittura a provare di strangolarlo. Alla fine il video è stato cancellato ma un ragazzo che assisteva alla scenetta ha filmato il tutto e ha messo il video sul web. E’ stata, così, chiesta l’estradizione in Texas e il cantante è stato arrestato.

Rapper rapito e derubato

Il 22 luglio 2018, il rapper è stato rapito e derubato. Alcune fonti dichiarano che tre uomini, a volto coperto, lo avrebbero aspettato di fronte a casa sua, mentre tornava da una sessione di registrazione di un videoclip musicale.

Sarebbe stato colpito con una pistola e, successivamente, caricato in macchina in un profondo stato di incoscienza. Appena svegliato, è stato minacciato dai malviventi, ai quali è stato costretto ad aprire casa. E’ stato così derubato di gioielli per il valore di 750.000 dollari, oltre a 20.000 dollari in contanti. Al momento dell’intrusione, in casa erano presenti anche la compagna e la figlia, che però non hanno subito ferite. Il ragazzo è stato poi portato via in macchina, ma si sarebbe riuscito a liberare e a saltare fuori, chiamando così la polizia. Non si conoscono, almeno al momento, i motivi che hanno spinto i tre uomini dal volto coperto all’aggressione del rapper 6ix9ine.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

David Schwimmer “Sono innamorato di Jennifer Aniston”

Noemi in lacrime al matrimonio: prima lite con il marito

Leggi anche
  • film storie vere da vedere su netflixFilm tratti da storie vere da vedere su Netflix: i consigli

    Cosa vedere su Netflix durante queste fredde giornate che si avvicinano all’inverno? Vi proponiamo una lista di film tratti da storie vere.

  • the crown 4 netflixThe Crown 4 arriva su Netflix: tutto sulla nuova stagione

    The Crown 4 parla di tre donne, tutte e tre fondamentali per raccontare dal loro punto di vista, i fatti accaduti attorno alla Famiglia Reale.

  • hugh grant notting hill 2Hugh Grant parla di Notting Hill 2: “Niente lieto fine”

    Hugh Grantì ha rivelato che Notting Hill 2 potrebbe esserci, ma ad un patto.

  • 
    Loading...
  • cosa guardare su amazon prime video ottobre 2020Cosa guardare su Amazon Prime video a ottobre 2020: le nuove uscite

    Cosa guardare su Amazon Prime video a ottobre 2020: il catalogo dei film e delle serie tv.

Contents.media