Si spaccia per ginecologo, almeno 37 vittime in un giorno: la denuncia

Un finto ginecologo ha contattato almeno 37 ragazze, molestandole telefonicamente. Una ragazza poco più che ventenne lo ha denunciato sui social.

È una denuncia scioccante, che nell’arco di poche ore è diventata virale, alimentando l’indignazione tra l’opinione pubblica e raccogliendo ulteriori testimonianze. Molte ragazze (almeno 37) sono state contattate da un finto ginecologo e molestate telefonicamente. Le chiamate, tutte a sfondo sessuale, hanno spaventato le vittime.

Una di loro ha avuto la forza e ha trovato il coraggio di denunciare, raccontando quanto subito. In seguito al suo racconto, si sono susseguite le testimonianze di ragazze finite nel mirino dello sconosciuto.

Finto ginecologo molesta al telefono le sue vittime: cos’è successo

Ha poco più di vent’anni la giovane vittima del molestatore che si è finto ginecologo e che ha deciso di denunciare quanto subito. La ragazza, proveniente dalla Puglia, ha affidato il suo sfogo ai social, dove ha raccolto il calore e la vicinanza di tante persone, donne e non solo.

Inoltre, grazie alle sue parole, tante altre ragazze – più e meno giovani – hanno seguito il suo esempio. In molte hanno così iniziato a parlare, raccontando episodi analoghi. Il colpevole, per il momento ignoto, pare sia lo stesso.

Il responsabile delle molestie pare sia in possesso di dati sensibili relativi ad analisi e referti medici delle sue vittime.

Così molte donne sono finite nel mirino delle sue logiche spaventose e perverse. L’uomo le ha contattate e si è presentato come un ginecologo, mostrandosi preoccupato per il quadro clinico delle ragazze. A quel punto sono iniziate strane telefonate a sfondo sessuale. Le prime segnalazioni sono arrivate solo da ragazze pugliesi. Poi però, molte altre hanno denunciato: chi dalla Lombardia, come una ragazza bresciana, chi dal Lazio.

Finto ginecologo molesta al telefono le sue vittime: la denuncia

“Molte delle vittime che ho sentito oggi non hanno denunciato. Perché pensavano fosse uno scherzo, perché hanno paura, perché proprio chi hanno accanto le ha accusate di stupidità. Chi ha denunciato invece, o ci ha provato, è stata trattata con aria di sufficienza. Me compresa”, ha rivelato la vittima che per prima ha raccontato sui social quanto subito, lanciando la denuncia.

“Faccio questo post per richiamare tutte le vittime a un solo dovere, di libera scelta: denunciamo. Lo facciamo insieme. Se raccogliamo tutte le testimonianze in una sola denuncia, allora forse non penseranno più che è inutile e inizieranno a muovere il c**o e trovare questo maniaco. Non sei sola”, ha sottolineato.

Quindi ha aggiunto: “Tra le vittime, tutte confermano come l’uomo mirasse a chiedere cose intime e masturbazione, sottolineando che un determinato sintomo fosse legato a una mancata o esagerata autostimolazione. Il fine in qualsiasi caso è quello di ottenere descrizioni, immagini e videochiamate con oggetto il corpo della vittima. Non si fermerà finché non lo fermiamo noi. Ho chiamato un centro antiviolenza, che contatterà a loro volta delle persone che sapranno aiutarmi a capire meglio come intervenire”. La sua denuncia è diventata virale, tanto da essere ripresa da Carlotta Vagnoli e Giorgia Soleri.

Finto ginecologo molesta al telefono le sue vittime: il racconto

La vittima che per prima ha fatto partire la denuncia sui social ha raccontato quanto subito.

Era il primo novembre, giorno festivo, quando “sono stata chiamata da un numero privato“. Il finto ginecologo, “di cui non trovo traccia sui social”, sapeva “la mia data e luogo di nascita” e ha domandato alla giovane se avesse fatto degli esami ginecologici negli ultimi mesi, “per poi avvertirmi di un’infiammazione che non mi era stata comunicata.

La vittima ha confidato: “Io, ingenuamente e nonostante la festività, ho pensato fosse tutto ok, specialmente perché questo “dottore” sapeva il fatto suo in questo campo”. Quindi ha aggiunto: “Mi ha fatto molte domande private”.

Il racconto, molto dettagliato, toccante e scioccante, è salvato sul profilo Instagram della vittima. La ragazza, inoltre, ha condiviso la testimonianza di altre ragazze, vittime probabilmente dello stesso molestatore.

Scritto da Asia Angaroni
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Amici, LDA si dichiara a Serena: la reazione di Albe

Amici, anticipazioni ottava puntata: gara di inediti per i cantanti e due sfide

Leggi anche
Contents.media