Shannen Doherty: ha lottato e sconfitto il cancro al seno

Shannen Doherty è una donna che ha dovuto combattere il cancro al seno ma che ha anche vinto. Vediamo come.

Shannen Doherty è una delle tante donne e celebrità che hanno combattuto e vinto il cancro al seno. Una battaglia durata due anni quella che la vede ora di nuovo serena. Vediamo insieme come è riuscita ha combattere molto coraggiosamente la sua malattia.

Shannen Doherty oggi

Shannen Doherty , la Brenda Walsh di Beverly hills , ha vinto! Non un Oscar o un premio televisivo bensì la battaglia più tosta della sua vita, ha affrontato e debellato il cancro al seno. Dopo una battaglia durata due anni, documentando via social giorno dopo giorno i suoi momenti più bui, ha sconfitto la malattia.

Chi è Shannen oggi? Shannen Doherty ha recentemente annunciato sul suo profilo social di Instagram di aver ricominciato a seguire e a far fede a i suoi impegni lavorativi e a breve la potremo rivedere nel reboot della serie “Heathers”.

Questa è una buona notizia per l’attrice che è più che mai determinata a mostrare ciò di cui è capace dopo avere terminato finalmente la cura chemioterapica.

L’attrice afferma che il cancro gli ha insegnato un altro tipo di forza, ed è quasi grata alla malattia, per averle donato saggezza e gioia di vivere e per averla resa una persona migliore. Oggi l’attrice statunitense a quarantasei anni si riprende la sua vita e ricomincia a lavorare, torna alla sua normalità.

I capelli sono ricresciuti e lei ha un sorriso contagioso, in ogni foto che pubblica, la vediamo sempre più bella e in forze. Dice: “Ora che ho finito con la chemio e la radioterapia comincia il gioco dell’attesa“. Naturalmente si attendono le analisi di rito cui periodicamente si sottopone nel tempo chi è stato malato di cancro. L’attesa per la ricostruzione, anche.

Quando si è avuto il cancro, si aspetta sempre qualcosa finché non si è puliti del tutto. Intanto lei è guarita e si è buttata assiduamente nelle attività sociali. Partecipa ad eventi benefici con il marito Kurt Iswarienko, sempre al suo fianco per promuovere la lotta contro il cancro e assistere i malati.

Cancro al seno e lotta

Shannen e la sua coraggiosa lotta contro il tumore l’ hanno segnata e cambiata per sempre. Lei stessa dice che si sente fortunata per avere avuto una seconda possibilità di vita dopo la chemioterapia e i mesi infiniti di cure. La battaglia non è finita perché lei oggi è portavoce nel mondo per la lotta contro il cancro, documentando sui social ogni passaggio della malattia ha aiutato la sensibilizzazione.

Anche nel nostro paese la lotta contro il cancro al seno è illuminata di rosa, numerose le manifestazioni e gli eventi che AIRC promuove per la lotta contro il tumore. Ottobre è stato il mese del sostegno alla ricerca per combattere questa insidiosa neoplasia.

Il tumore più frequente che si manifesta nelle donne è quello mammario. La consapevolezza di certe evidenze deve aiutare le donne a interessarsi al problema e attivarsi nella prevenzione. Soprattutto poi eseguire gli esami di controllo più spesso soprattutto alla presenza di alcuni peculiari fattori di rischio. I dati affermano che la sopravvivenza delle donne con tumore della mammella in Italia è molto alta, pari all’87 per cento, ma è importantissimo individuare e curare la malattia per tempo.

Come è cambiata

Com’è cambiata Shannen dopo il cancro ? lei si sente migliore. Numerose interviste riportano le sue belle parole, cariche di forza e coraggio, un esempio e un monito per chi come lei deve affrontare la malattia.

A Shannen il cancro è stato diagnosticato nel febbraio 2015, e nel maggio 2016 ha subito un intervento con una doppia mastectomia. Per, poi, sottoporsi a un nuovo ciclo di cure con sedute di chemioterapia e radioterapia. Shannen ha creduto e ha sperato sempre e la sua storia ci insegna che bisogna continuare a essere coraggiosi, forti e positivi fino alla fine anche quando siamo stanchi e vacilliamo.

Ed è stato poi attraverso il social che Shannen ha condiviso la buona notizia, ovvero che il suo cancro era giunto ad una fase specifica, era in fase di remissione.

La sua battaglia è stata combattuta pubblicamente. Foto dopo foto, un percorso condiviso. Il suo profilo Instagram che fa quasi 700mila follower e la scelta di esporsi, è stato un invito a non mollare a chi come lei ha sofferto, soffre o ha accanto persone malate.

Ad averla aiutata in questo arduo percorso, ha raccontato è stato proprio il marito, Kurt Iswarienko, sposato cinque anni fa. Shannen Doherty afferma: «Sapevo che il mio matrimonio fosse forte, ma non pensavo fino a questo punto. Senza di lui nulla sarebbe stato possibile». Lei afferma che il cancro l’ha distrutta e ricostruita. Passare da questa esperienza l’ha rinnovata,” la persona che eri non esiste più e non tornerà più “, afferma.

La malattia gli ha permesso di conoscersi a fondo.

La notizia straordinaria della sua guarigione ora la fa sentire «benedetta» e le dà una grande sferzata di energia, ora la attendono numerosi interventi chirurgici di ricostruzione e controlli per i prossimi cinque anni.

Scritto da Daniela Bulgheroni
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Come recuperare una storia d’amore anche se è finita

Harry e Meghan, il ritratto dell’amore reale: le foto

Leggi anche
  • negramaro chi sonoChi sono i Negramaro: tutto su uno dei gruppi italiani più amati

    Tanti album e successi hanno caratterizzato il percorso musicale di questo gruppo nato nei primi anni 2000.

  • the voice senior chi sonoChi sono i cantanti di The Voice Senior a Sanremo 2021

    A legare Gio Evan ai cantanti di The Voice Senior è indubbiamente una passione, quasi poetica, per la musica.

  • gaetano castelli chi eChi è Gaetano Castelli: carriera e curiosità sullo scenografo

    Il palco di Sanremo 2021 può contare ancora una volta su uno scenografo da record. La parola d’ordine? Dinamicità, ma anche un augurio per il futuro.

  • paolo sommaruga chi èChi è Paolo Sommaruga, l’erede di Mollica a Sanremo

    Il celebre balconcino delle interviste dell’Ariston di Vincenzo Mollica da quest’anno potrebbe essere “ereditato” da Paolo Sommaruga.

Contents.media