Sesso anale: farlo in modo sicuro

Il sesso anale è ancora oggi un tabù, ovvero qualcosa di cui le persone tendono a non parlare. Nonostante questo tra le coppie viene praticato spesso.

Generalmente sono gli uomini ad esserne incuriositi ma anche le donne, una volta provato, non ne vogliono più fare a meno. Ovviamente, essendo una parte del corpo molto delicata e ricca di batteri, è fondamentale prendere qualche precauzione per evitare delle conseguenze, alcune delle quali possono essere davvero problematiche.

Sesso anale è doloroso?
Il sesso anale non è doloroso come si può pensare. Non a caso le donne che lo apprezzano sono davvero moltissime. Questa pratica può però diventare dolorosa nel caso in cui non si prendono le giuste precauzioni. Quello che si deve fare prima di iniziare è stimolare l’ano con le dita e, se si desidera, anche con la bocca. Prima di infilarvi il pene è però importantissimo lubrificare per bene la zona con un lubrificante apposito che si trova tranquillamente in commercio.

Ovviamente ci vuole delicatezza e tanta pazienza. L’ano infatti non è come la vagina che si allarga abbastanza facilmente, e proprio per questo è importante infilare il pene con molta cautela e delicatezza. La cosa migliore da fare per cercare di rilassare al meglio la donna è quella di stimolare anche il clitoride. Se si eseguono questi piccoli accorgimenti il sesso anale non sarà doloroso. Ovviamente i primi momenti non saranno del tutto indolori, ma con un po’ di sopportazione alla fine si rimarrà soddisfatti.

Come farlo: le posizioni migliori
Come abbiamo già accennato in precedenza è importantissimo prima preparare la zona. La si deve stimolare e lubrificare per bene e quando si sente che l’ano si è rilassato allora si può iniziare. La lubrificazione è fondamentale perché altrimenti non riuscirete mai a praticare il sesso anale a causa del dolore e dell’attrito che esercita la pelle. Le posizioni ideali variano ovviamente da coppia a coppia. Ci si deve sentire a proprio agio e ci si deve sentire del tutto rilassati.

In generale si può però dire che quella ideale per la penetrazione è quella che vede la donna sdraiata a pancia in giù e l’uomo sopra di lei. In questo modo il corpo riesce a rimanere rilassato al meglio, in quando non deve mantenere alcun muscolo in tensione. Questa può essere la posizione iniziale ideale, ma una volta che la penetrazione è avvenuta allora si possono utilizzare tutte le posizioni che si desidera.
Alle donne piace?
Nonostante le donne siano spesso restie a praticare il sesso anale, quando lo provano ne rimangono davvero affascinate. Non è infatti solo l’uomo a godere ma anche la donna, grazie alla stimolazione di più parti, soprattutto se ad essere stimolato è anche il clitoride.
Rischi e precauzioni
All’interno dell’ano sono presenti moltissimi batteri. È quindi fondamentale utilizzare il preservativo per evitare che si possano trasmettere delle malattie che spesso possono risultare davvero fastidiose e anche mortali, proprio come l’AIDS. Un rischio frequente è quello di favorire la formazioni di fastidiose ragadi anali, ovvero dei piccoli tagli che tendono a sanguinare e a bruciare soprattutto quando si va in bagno. Questi sono solo alcuni dei rischi che si possono riscontrare con la sua pratica.
Il sesso anale è quindi qualcosa di molto piacevole, ma si deve fare anche molta attenzione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Come fare detersivi in casa con ingredienti naturali: consigli utili

Inviti battesimo fai da te: guida e consigli

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.