Scandalo ad X Factor, la Ventura salva gli imbarazzanti Farias ed elimina Elisa

X Factor, seconda serata. Ebbene sì, dall'alto – no, rifaccio, dal basso – dei miei lunghi studi musicali (sono passato dal pianoforte alla chitarra, dal basso alla batteria, e poi ho abbandonato tutti gli strumenti per manifesta incapacità nel raggiungere livelli alti) e dei miei due anni di università passati a studiare Musicologia (corso di laurea che poi si è tramutato in Lettere, senza alcun rimpianto.

Dopo aver dato l'esame di contrappunto del '500 ho capito che qualcosa non funzionava) faccio ciò che non ho fatto nella prima cronaca di X Factor: una valutazione dei cantanti in gara.

Se siete arrivati fin qui senza inciampare negli incisi del primo periodo potete continuare a leggere. Cominciamo.

Sisters of Soul (S.O.S.). Allora, se si vuole trovare una pop star o delle pop star mi sembra che con loro siamo sulla strada giusta.

Hanno una bella voce e presenza scenica. Sono la copia di tante ragazzette americane che già invadono i palchi di tutto il mondo? Sì, è vero, ma non credo che questo possa dispiacere ad una casa discografica. Allora, stiamo cercando delle pop star o delle cose indefinite in stile Farias? Oltretutto, per fare bene, stanno facendo il doppio della fatica rispetto agli altri dopo l'attacco della Ventura.

Enrico Nordio. Influenzato, non in forma, ma con una voce comunque stupefacente.

Due piccole stecche indubbiamente dovute all'indisposizione. Che dire? La presenza scenica ancora gli manca, checche ne dicano i giudici, ma ha un grande potenziale di crescita. La scelta della canzone lo ha aiutato.

Ambra Marie Facchetti. Ha un fidanzato che sembra sprigionare neuroni da tutti i pori, un gruppo musicale formato da personaggi indescrivibili che hanno fatto i babbi per tutta la puntata dall'alto del loro alternativismo, sta prendendo la strada della rocker "a tutti i costi", però ha una voce formidabile, piena e calda. 

The Bastard Sons of Dioniso. Hanno già un nutrito gruppetto di fans esagitati e potenzialmente pericolosi, un buon bagaglio da portarsi dietro per far sfregare le mani alle case discografiche. Saranno pure pop, avranno anche una bella voce, ma senza strumenti in mano – da vero gruppo bastard – sembrano bambini dello Zecchino D'Oro riadattati ad una versione dello Zecchino D'Oro over 18. Anonimi, se non fosse che questo tipo di anonimato è quello che tira di più in questo periodo tra i teenager.

Elisa Rossi. Voce e personalità. Puzza sotto il naso giustificata. Sarà ingiustamente eliminata da Simona Ventura. Se possibile ha dato il meglio di sè cantando a cappella durante la fase finale.

Daniele Magro. La vera rivelazione di X Factor, una voce stupenda su un corpo che potrebbe apparire inadatto ad una pop star. Invece, proprio la sua fisicità, riesce a diventare un punto di forza quando è accompagnata da cotanta voce. Candidato alla vittoria.

Giacomo Salvietti. Stavolta non stona, ha una voce nella norma. Il vero problema è che è molto pop e molto star. Cioè, mi spiego. Se dovesse avere successo sarebbe una brutta copia di tanti cantanti italiani che a lungo andare frantumano i maroni per il timbro di voce anonimo e poco malleabile. In tutto questo c'è da sottolineare uno strepitoso Morgan che definisce Io Vagabondo una canzonetta cattocomunista. Grazie Morgan. Si ripeterà più tardi con una fantastica presa di posizione su Vasco Rossi.

Matteo Becucci. Bravo, ha personalità. Anzi, ha personalità, quindi sembra ancor più bravo di quello che è. Non lo vedo bene come pop star, ma come idolo degli intenditori di musica sì. Tecnicamente ineccepibile, sia ben chiaro.

Serena Abrami. E' brava, troppo brava. E' pulita, troppo pulita. Le manca personalità. Tutta tecnica e poco sentimento? Migliorerà da questo punto di vista?

Farias.Bò, ma sono suonatori da strada? Di quelli bravissimi che vedi in centro a Natale? Sono tecnicamente eccellenti ma sono pop come io sono Proust. Non sanno nemmeno muoversi sul palco, sono adatti solo a pochi brani in lingua spagnola. I peggiori della serata. Cioè, ragazzi, bravi lo sono tutti i partecipanti: ma se si deve scegliere un gruppo pop questi sono lontani anni luce.

Noemi. Quella versione di Albachiara è un pungo nello stomaco. Un orecchio popolare rischia l'ebollizione quando è messo di fronte ad un arrangiamento di un pezzo che canticchiava anche il mio cane (pace all'anima sua, patatone) quando usciva a pisciare la mattina. L'inteno di Morgan era ben chiaro: il testo è stato raccontato a meraviglia. La voce di Noemi era stupenda, da narratrice "calda". Giudicherò la prossima volta. Applausi a Morgan che ha punzecchiato Vasco, musicalmente parlando, sottolinenado tuttavia la grandezza del poeta. Mi sembra che sia stato Morgan a vincere in questo caso.

Simona Ventura elimina Elisa e salva i Farias. Uno scandalo? Bah, sicuramente un peccato. Anche perchè, diciamo la verità, non hanno possibilità di arrivare in finale. Saranno eliminati comunque; in questa puntata la loro salvezza è costata molto ad un vero talento.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
Contents.media