Chi è Ruth Harkness: vita e carriera della stilista e socialite americana

Ruth Harkness è una fashion designer del primo Novecento ed è diventata famosa per aver portato negli Usa dalla Cina un panda gigante tra le braccia.

Fashion designer, socialite dei primi anni Trenta del Novecento. Nel 1936, poco tempo dopo aver perso tragicamente il marito, andò in Cina alla ricerca dei panda giganti e ne portò sorprendentemente uno negli Stati Uniti, tenendolo stretto al petto. Ecco chi è Ruth Harkness, una donna con la passione per la moda, che si trasformò in un’eroina all’avventura.

Ruth Harkness

Ruth Elizabeth Harkness nacque il 21 settembre 1900 nella città di Titusville negli Stati Uniti. Visse il periodo adolescenziale in pieno clima della Prima Guerra Mondiale. Agli inizi degli anni Trenta sposò l’avventuriero Bill Harkness e da quel momento la sua vita da socialite e fashion designer di Manhattan cambiò radicalmente. Poche settimane dopo il matrimonio, Bill partì alla volta della Cina nella speranza di diventare il primo occidentale a catturare un panda gigante. La spedizione non ebbe successo e lo stesso Harkness morì in solitudine nel lontano paese orientale, lasciando nel pieno dolore la moglie Ruth.

Ruth Harkness decise di portare a termine quanto iniziato dal marito, recandosi a Shangai e con l’aiuto dell’esploratore Quentin Young e del naturalista britannico Gerald Russel imbarcarsi all’avventura. Dopo aver raggiunto le città di Chongqing e Chengdu, la squadra arrivò nella regione montuosa il 9 novembre 1936 e riuscì a catturare un cucciolo di panda di sole nove settimane. Al piccolo panda fu dato il nome di Sun Li e nel viaggio di ritorno verso gli Stati Uniti fu nutrito con del latte in formula tramite biberon. La notizia fece il giro di tutto il mondo, tutti per molto tempo ne parlarono e Sun Li finì al Brookfield Zoo di Chicago.

Nel 1937 Ruth partì per un’altra spedizione alla ricerca di panda giganti e ritornò con un esemplare chiamato Mei-Mei. Un terzo viaggio invece non andò a buon fine e la donna rientrò a mani vuote. Successivamente andò in Perù e nel 1947, a meno di cinquant’anni, morì nel suo appartamento di New York.

The lady and the panda

The lady and the panda è un romanzo scritto dall’autrice Vicky Constantine Croke nel 1938, basato sulla reale storia di Ruth Harkness. L’enorme successo della sua prima spedizione in Oriente ispirò la scrittrice, che attraverso fiumi di parole descrisse l’incredibile avventura della socialite. Ruth, recandosi a Shangai, dovette scontrarsi con gli uomini locali, i quali non vedevano di buon occhio le donne. Impavida, la giovane, andò al confine tra la Cina e il Tibet per portare a termine la sua missione. Il viaggio durò molti mesi e le costò tutto ciò che aveva e possedeva. Ma quando tornò in America, tenendo tra le braccia il piccolo panda Sun li, la storia ebbe un successo straordinario e internazionale, tanto che fino ad allora nessun animale era diventato così famoso. La Croke, intervistandola e leggendone il diario decise così di raccontarne l’avventura in un libro.

Scritto da Chiara Caporale
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Sonita Alizadeh: tutto sulla rapper e attivista afgana

Chi è Yoko Ono: carriera e curiosità della vedova di John Lennon

Leggi anche
  • sangiovanni chi èChi è Sangiovanni: vita e carriera dell’allievo di Amici 20

    Ha 17 anni e fa parte del cast di Amici 20: tutto quello che c’è da sapere su Sangiovanni

  • esa abrate chi eChi è Esa Abrate: vita e curiosità sul cantante di Amici 20

    Tutto quello che c’è da sapere su Esa Abrate: vita e carriera del giovanissimo cantante.

  • roberto manciniChi è Roberto Mancini: tutto sull’allenatore di calcio

    Chi è Roberto Mancini, tutto sul commissario tecnico della nazionale: dal passato come giocatore alla sua carriera di allenatore per le squadre italiane.

  • 
    Loading...
  • matteo martari chi eChi è Matteo Martari: tutto sull’attore de L’Alligatore

    Dai tavoli di un ristorante al piccolo schermo: chi è Matteo Martari, l’attore che ha conquistato tutti con la sua interpretazione ne L’Alligatore.

Contents.media