No green pass, portuale positivo al Covid ricoverato in ospedale: “Ho avuto paura”

Un portuale No green pass è stato ricoverato dopo aver contratto il Covid: non ha negato di essersi reso conto solo ora della sua pericolosità.

Un portuale No green pass che nei giorni scorsi era sceso in piazza per manifestare contro l’obbligo di possedere il certificato verde per accedere ai luoghi di lavoro è risultato positivo al Covid ed è stato ricoverato in ospedale nel reparto di terapia semi intensiva.

L’uomo, 52 anni e sposato da due mesi, non ha negato di aver avuto paura e di essersi reso conto della pericolosità della malattia solo una volta che l’ha contratta.

Portuale No green pass ricoverato

Dopo essere stato contagiato, Cristian ha preso la polmonite che lo ha costretto ad un ricovero in ospedale a Cattinara. Dato il suo quadro clinico, i medici lo hanno sottoposto a ventilazione con casco e mascherina.

Fondatore insieme ad altri del Clpt e in prima linea con gli altri manifestanti nei giorni scorsi, ha raccontato di aver iniziato a sentirsi affaticato.

Finito nel reparto di massima osservazione, “ho avuto paura ma adesso mi sento tranquillo perché qui ci sono medici e infermieri“. Dopo giorni con la febbre a 38.5, ora l’uomo respira meglio e si sta rendendo conto della pericolosità della malattia. Se da una parte ha dichiarato di non aver mai negato che il Covid potesse avere conseguenze gravi, adesso che si trova in ospedale ha aperto maggiormente gli occhi.

Vedo i pazienti che sono qui e stanno male e sto dicendo ai miei colleghi di non sottovalutare“, ha spiegato.

Portuale No green pass ricoverato: “Magari farò il vaccino”

Cristian rimane comunque contrario alla situazione che si è creata e all’obbligo di green pass, che ha definito “una porcheria del governo”. A chi gli ha chiesto se ha effettuato il vaccino ha risposto negativamente affermando che “è stata una mia libera scelta ma magari un domani lo farò“.

Scritto da Debora Faravelli
1 Comment
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Odoardo Becherini
02/11/2021 12:15

Un pentito, signore! Abbiamo un pentito! 🎶Sebben che siamo donne, / noi conformiste siamo, / amiam la dittatura, / amiam la dittatura…

Articoli correlati
Leggi anche
  • PensioniCalderone sulle pensioni: “Prendiamo Quota 41 come riferimento”

    La ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Marina Calderone, ha parlato dei prossimi interventi sulle pensioni: a riferimento Quota 41

  • Catherine DahmerCatherine Dahmer: chi era la nonna di Jeffrey Dahmer

    Catherine Dahmer era la nonna di Jeffrey Dahmer, serial killer e cannibale, di cui si è parlato anche nella famosa serie Netflix.

  • Sabrina MinardiVatican Girl: chi è Sabrina Minardi

    Sabrina Minardi è stata legata per ben dieci anni ad Enrico De Pedis, Boss della Banda della Magliana, conosciuto come Renatino.

  • Renatino De PedisVatican Girl: chi è Renatino de Pedis

    Enrico De Pedis, conosciuto come Renatino, è stato il boss della Banda della Magliana, ucciso nel 1990 a Campo de’ Fiori.

Contentsads.com