Matrix, Santoro, Travaglio e la trappola del Talk Show in stile Televoto

"In Italia, c'è dittatura o libertà di informazione?".

Matrix di ieri sera (visto per pochi minuti, ammetto) era impostato su questo insulso dilemma, mirato a dirottare l'attenzione dal vero problema in virtù della stupida logica del televoto.

La suggestiva chiave binaria, tanto semplice quanto efficace, radicalizza le opzioni imponendo un bivio tra due vicoli ciechi: scelta A, dittatura, scelta B, democrazia.

Due alternative astratte ed estreme che regalano un facile assist ai sostenitori di Berlusconi.

I partecipanti al talk show devono infatti accettare una presupposizione: una domanda che contiene già la risposta, la presuppone.

E ,in questo caso, la reazione è una sarcastica risata: "immaginati, paragonare Mussolini a Berlusconi, ridicolo!".

Ed è proprio così.

Il parallelo è buffo.

Il cuore del problema lo si capisce solo scavalcando il meccanismo spettacolare del televoto. La domanda corretta è:

c'è una intenzione di Berlusconi e dei media del suo Gruppo di intimidire, condizionare, limitare, uniformare la libertà di opinione?

Così orientato, il dibattito avrebbe avuto un senso di verità.

Basta citare un paio di fatti ,reali, appena andati in onda tra le due sponde televisive plagiate dal Messia Silvio.

La mitica "polifonia" di Mediaset, secondo definizione berlusconiana, dopo la cacciata di Enrico Mentana proprio da Matrix, diviene solo una delle tante imbarazzanti balle sparate dal Premier.

In casa Rai, l'ultima interferenza anti-democratica è ancora on air: non vogliono rinnovare il contratto a Marco Travaglio.

E Michele Santoro, che su Format ho contestato talora attribuendogli un eccesso di "direzionismo", stavolta merita ammirazione e solidarietà piena: "Marco c'è, e senza di lui non c'è Annozero", ha dichiarato l'anchor man a due giorni dall'inizio ufficiale del programma.

A Matrix ho comunque fatto in tempo a sentire ,al volo, una frase calibrata.

L'ha detta Beppe Severgnini: "Il vero Potere della Tv è quello di non dire…".

La trappola ordita dal tal show in "stile televoto" contribuisce non poco ad aumentare questo arbitrio manipolativo basato sulla reticenza…
Post Scriptum. Per onestà: Mussolini lo ha citato anche Format a proposito di Berlusconi, seppur in un post volutamente iperbolico

Scritto da Style24.it Unit
Categorie TV
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • Valeria GraciValeria Graci: chi è, vita privata, lavoro e amore

    Valeria Graci è una comica che ha esordito insieme a Katia Follesa a Zelig, un divertentissimo duo che dopo molti anni ha deciso di dirsi addio. 


  • Gianluca GazzoliGianluca Gazzoli, chi è: vita privata e carriera

    Gianluca Gazzoli è un giovane conduttore radiofonico, che lavora per Radio Deejay.

  • Reazione a catenaI Monelli di Reazione a Catena: chi sono e da dove vengono

    I Monelli di Reazione a Catena vincono quattro volte e arrivano a una somma elevatissima: scopriamo chi sono e da dove provengono

  • Vacanze ai CaraibiVacanze ai Caraibi: trama e cast

    Vacanze ai Caraibi è una pellicola italiana diretta da Neri Parenti, con Christian De Sica e Massimo Ghini.

Contents.media