Marito mozza le dita alla moglie: “Le donne non devono studiare”

Una storia terribile ma purtroppo non è l'unica. Un marito che si trasforma in un mostro: non poteva accettare i desideri della sua giovane sposa.

Esistono Paesi al mondo in cui la maggior parte delle donne non gode di tutti i diritti, in particolare del diritto all’istruzione. In alcuni Stati come gli Emigrati Arabi, per molte donne è impossibile studiare e avere diritto all’istruzione. A testimonianza di quanto detto, ecco una storia davvero impressionante.

Il terribile atto del marito

In Bangladesh un uomo chiamato Rafiqul Islam di 30 anni, ha mozzato con un machete le dita della mano della sua giovane sposa. La sua unica colpa è stata di coltivare un desiderio che non era accettato e apprezzato dal marito che decise di punirla una volta per tutte.

Al culmine dell’ennesima lite sull’argomento e davanti al secco rifiuto della donna di rinunciare agli studi, l’uomo l’avrebbe bendata, legata e, esclamando “c’è una sorpresa per te”, avrebbe poi reciso le dita della mano destra.

Un reato inaudibile, nonché una scelta crudele e astuta. Infatti, così facendo, l’uomo ha negato alla giovane la possibilità di continuare a scrivere e leggere. Secondo un quotidiano inglese, in suo soccorso sarebbero arrivati tempestivamente la sorella e il cognato che, in seguito, hanno denunciato e fatto arrestare l’uomo.

Ma se credete che questa crudeltà sia finita qui, non solo vi sbagliate di grosso ma continuate a leggere.

La crudeltà della famiglia del marito

I parenti dell’uomo, per vendicarsi, hanno deciso di raccogliere i pezzi della dita della mano della ragazza e di buttarli nella spazzatura, così che nessuno potesse più ricucirli nuovamente. Inoltre l’uomo, dopo essere stato portato in carcere, con l’accusa di mutilazioni aggravanti permanenti, ha rivelato alla polizia di aver agito per gelosia: infatti non sopportava che la ragazza potesse diventare più intelligente di lui, così da impedirle per sempre di continuare a prendere appunti a lezione.

Il fatto appena raccontato è successo nel 2011 e oggi la giovane di nome Hawa Akhter, non solo ha imparato a scrivere con la mano sinistra, ma anche intrapreso gli studi presso un’università del Bangladesh. Inoltre Hawa ha rivelato di aver ricevuto più volte in passato, minacce da parte del marito in contrasto con il suo desiderio, ma di non aver mai pensato che un giorno sarebbe arrivato a compiere un simile atto così brutale.

Un caso non isolato

Anche se questi fatti potrebbe sconvolgerci per loro unicità, in realtà non è la prima volta che cose del genere accadono a giovani ragazza desiderose di studiare: un caso simile accade a una giovane, a cui il marito decise di strapparle un occhio perché colpevole di essersi iscritta all’università, anche lei contro il parere dell’uomo.

E pensare che in Italia sono tanti i giovani che non amano studiare, che pensano non gli serva a nulla e che soprattutto non hanno voglia di apprendere da materie che non piacciono. Mentre al contrario esistono realtà come questi Paesi, dove ancora oggi il diritto allo studio per le donne è considerato un sacrilegio, per lo più per questioni e fondamentalismi religiosi. Paesi dove ancora oggi le donne sono costrette a lottare in nome di un diritto che dovrebbe essere gratuitamente concesso a ogni individuo.

Scritto da Fabiana Augugliaro
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Modella gira per strada senza vestiti: nessuno lo nota

Tagli capelli uomini: moda e tendenze di questo autunno

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.