Chi era Maria Montessori: tutto sull’educatrice e pedagogista

Chi era la pedagogista Maria Montessori: dagli studi di medicina al metodo educativo Montessori, tutto su di lei.

Il suo volto è stato impresso sulla banconota da mille lire a dimostrare proprio l’importanza della sua carriera nella pedagogia e del suo innovativo metodo: si tratta dell’educatrice e medico Maria Montessori.

Maria Montessori

Maria Tecla Artemisia Montessori è nata a Chiaravalle, in provincia di Ancona, il 31 agosto 1870 da genitori istruiti e benestanti.

Insieme alla famiglia la giovane Maria si trasferisce prima a Firenze, poi a Roma dove frequenta la Regia scuola tecnica e consegue il diploma. Appassionata di materie scientifiche, vorrebbe iscriversi alla facoltà di medicina anche se ciò non si addiceva ad una donna, alla quale era perlopiù consigliata la carriera da insegnante. Un altro ostacolo è il fatto che a Maria manca la maturità classica, allora prerequisito per l’accesso alla laurea in Medicina.

Nonostante questi enormi ostacoli, la Montessori riesce ad iscriversi a Medicina all’Università “La Sapienza” di Roma e a specializzarsi in neuropsichiatria. Maria Montessori è in Italia la terza donna a laurearsi in questa facoltà.

In seguito alla laurea inizia a lavorare nella clinica psichiatrica dell’università, approfondendo soprattutto casi di bambini con problemi psichici. Grazie a questa esperienza, gli interessi di Maria Montessori si spostano sull’ambito della pedagogia: decide quindi di conseguire una seconda laurea in filosofia.

Nel 1907 apre a Roma, nel quartiere San Lorenzo, la Casa dei bambini: ad essa viene applicata una nuova concezione di scuola per l’infanzia. Per diffondere la sua teoria educativa, la Montessori ha svolto molti viaggi, tra i quali quello in India durante la Seconda guerra mondiale e che gli costò anche un periodo di prigionia. L’educatrice e medico è morta nei Paesi Bassi, a Noordwijk il 6 maggio 1952.

Una sua citazione, che evidenzia il suo pensiero pedagogico, recita:

Se v’è per l’umanità una speranza di salvezza e di aiuto, questo aiuto non potrà venire che dal bambino, perché in lui si costruisce l’uomo.

Maria Montessori metodo

Il metodo Montessori è un metodo educativo che si può attuare in varie fasce d’età (fino ai 18 anni) e si basa perlopiù sui principi di libertà di scelta del percorso educativo; indipendenza del bambino e rispetto per lo sviluppo psicofisico. La lezione montessoriana non deve essere noiosa ma deve permettere al bambino di divertirsi. Applicando questo metodo il bambino sarà più autonomo e indipendente ma saprà anche collaborare meglio con i suoi compagni. Questo metodo educativo si usa soprattutto nelle scuole degli USA, nei Paesi Bassi e in Germania.

Vita privata

La relazione sentimentale più importante della vita della scienziata e pedagogista è stata indubbiamente quella con il collega psichiatra Giuseppe Montesano. Con lui la Montessori ha avuto anche un figlio, Mario, nato nel 1898 ma tenuto nascosto e affidato ad una famiglia fino ai quattordici anni. A quest’età infatti la Montessori prese in casa con sé il ragazzo, ma continuando a tenere nascosta la sua identità che verrà rivelata solamente nel testamento della pedagogista.

Scritto da Megghi Pucciarelli
Tag
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è George Clooney: vita privata e curiosità sull’attore

Cos’è la giornata mondiale del colore: quello che non sai sull’evento

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.