Marcelo Burlon: vita privata e curiosità sul creative director

Marcelo Burlon è riuscito a creare un vero e proprio impero. Cosa sappiamo della sua vita?

Marcelo Burlon ha ottenuto il successo grazie alla sua genialità, partendo dal nulla e costruendo un vero e proprio impero. Si è fatto conoscere il tutto il mondo per la sua creatività e per il modo originale di pubblicizzare gli articoli che produce.

Cosa sappiamo di lui?

Marcelo Burlon: chi è?

Marcelo Burlon è un originale e coraggioso uomo di affari. Ha spopolato con una marea di prodotti in tutti gli stati del mondo, iniziando dal suo diploma di terza media, con un’intraprendenza senza pari. Nato in Argentina e precisamente in Patagonia ha origini italo-libanesi. Successivamente, con tutta la sua famiglia, si è trasferito in Italia. Marcelo è rimasto nelle Marche fino a 21 anni, poi si è trasferito a Milano.

Nella città meneghina ha frequentato i corsi Music, Arts and Show (corsi di formazione MAS dedicato a giovani talenti).

Grazie alla frequentazione dei Magazzini Generali, frequentato da stilisti illustri, Burlon ha conosciuto le ‘persone giuste’ e ha dato il via alla sua carriera. Prima ha curato le pubbliche relazioni del locale, poi ha esordito nel mondo della moda. Ha lavorato per Dolce&Gabbana e Alessandro Dell’Acqua, ha organizzato eventi e spettacoli e, infine, è diventato anche deejay.

Tra serate in locali e condivisioni social, Marcello ha iniziato a pubblicizzare alcuni prodotti e, pian piano, ha iniziato ad attirare tantissimi follower, sia virtuali che reali.

Un meritato successo

Marcelo Burlon ha fondato County of Milan, azienda che oggi ha un enorme fatturato. La distribuzione dei suoi capi d’abbigliamento coinvolge ormai i negozi di tutto il mondo. Le sue produzioni contano una linea donna, una linea uomo e una linea bambino. Dopo il suo debutto a Firenze per Pitti Uomo 87, la sua linea uomo è stata ufficialmente accolta anche dal calendario di Milano Moda Uomo.

Insieme a Davide De Giglio e Claudio Antonioli, nel 2012, ha fondato la Marcelo Burlon County of Milan. Burlon si è servito della sua visibilità sul web e nei vari club e ha così iniziato a pubblicizzare i suoi prodotti. All’inizio produceva solo t-shirt, felpe e poncho, con stampe abbastanza aggressive ma sicuramente vivaci e leggermente trasgressive, poi ha ampliato le collezioni.

Oggi Marcelo non si limita alla moda e le sue produzioni sono tantissime: dalle custodie per smartphone agli orologi. Tutti gli articoli, ovviamente, riprendono le stesse fantasie realizzate nelle magliette. L’italo-libanese è arrivato perfino a customizzare con il suo marchio anche una Lamborghini, presentata poi a Milano. Come se non bastasse, ha personalizzato con il suo concept una linea di occhiali e un disco con il deejay Davide Squillace.

Versatile, creativo, originale, intraprendente, coraggioso: il successo di Marcelo Burlon è davvero meritato.

Per gli amanti di questo stilista e delle sue collezioni, ricordiamo che su Amazon è possibile acquistare molti dei suoi capi d’abbigliamento. Di seguito riportiamo i più venduti al miglior prezzo

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Alessandra Ambrosio: curiosità e vita privata della modella brasiliana

Chi è Giusy Ferreri: vita privata e curiosità sulla cantante

Leggi anche
  • chi era arturo toscaniniChi era Arturo Toscanini: storia del direttore d’orchestra

    Idolatrato dalla critica per tutta la sua vita, Arturo Toscanini ha avuto la fortuna di essere riconosciuto per il talento che era.

  • chi è kate mossChi è Kate Moss: vita dell’iconica topmodel

    Kate Moss è stata un’indimenticabile topmodel che ha fatto la storia della moda. Scopriamo il percorso dell’it girl britannica.

  • bong joon ho chi eChi è Bong Joon-ho, il presidente di giuria della Mostra di Venezia

    Chi è Bong Joon-ho: dagli studi di sociologia alle quattro statuette Oscar nel 2020 per il lungometraggio “Parasite”.

  • sex and the city samanthaSex And The City: la decisione di Kim Cattrall per il destino di Samantha

    Un eloquente like lasciato ad un post di fan su Twitter, sembrerebbe confermare la volontà dell’attrice che interpreta Samantha.

Contents.media