L’esplosione di Marco Carta, fenomeno televisivo: concerto di Roma interrotto, c’era troppa gente

di Alessandra Carnevali

Il concerto di Roma di ieri 11 maggio era già stato spostato in altra sede ovvero   all’Atlantico (via Oceano Atlantico 271 d) per motivi tecnico logistici, ma ora gunge voce che soltanto dopo appena tre canzoni,  il cantante sardo vincitore di Amici e di Sanremo, abbia interrotto il suo live per motivi di sicurezza.

Troppi i fans accorsi ad assistere all' evento romano, così tanti da essere considerati un pericolo per l'incolumità dell'artista e soprattutto per quella del pubblico che era troppo numeroso per la reale capienza del luogo, Atlantico, ex Palacisalfa  che può contenere circa 2.200 persone.

Su Excite.it leggiamo:  "C'erano troppi rischi, ho visto gente che si sentiva male", hanno dichiarato alcuni fan alla stampa. Il punto è che il concerto è stato fino all'ultimo momento senza una location precisa.

Nel tentativo di acchiapparle tutte, gli organizzatori non ne hanno azzeccata una.

In un primo momento ci si era orientati sul più capiente Palalottomatica (9.000 posti), ma problemi organizzativi (la partita di basket del giorno prima) e di scarsa prevendita,  avevano consigliato la scelta dell'Atlantico, sempre all'Eur. Che alla fine è comunque risultato davvero troppo piccolo (per i 5000 spettatori presenti, ndb). "Tutti quelli che sono rimasti senza biglietto – ha dichiarato Franco De Lucia dell'organizzazione – possono stare tranquilli, stiamo lavorando per una seconda data romana a settembre, cercando di ottenere uno spazio all'aperto capace di accogliere migliaia di fan di Marco"."

Volete sapere quali saranno le prossime date? Andate su Festival.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
Contents.media