Le collezioni “Neo Couture” e “Senses” di Natasha Pavluchenko

completo con gonna in stile gitano
Natasha Pavluchenko, fashion designer polacca con atelier a Bielsko-Biala e già pluripremiata all’estero, è tornata per la seconda volta ad Altaroma per presentare la sua nuova collezione per la primavera-estate 2014 Senses. La sua prima sfilata in Italia, invece, risale allo scorso gennaio, quando presentò in anteprima la linea Neo Couture, termine che vuole sottolineare una nuova filosofia della moda.

In tali occasioni, la stilista ha dichiarato alla stampa di amare molto il nostro Paese compreso il fashion Made in Italy, e di occuparsi anche di pret-a-porter, sebbene preferisca realizzare abiti unici per clienti privati. Se però nella Neo Couture spadroneggiava il monocolore, ora in Senses compaiono contrapposizioni di tonalità. La donna a cui Pavluchenko continua a rivolgersi è sempre una dal carattere indipendente, combattivo e forte, ma che ora indossa capi cuciti con materiali differenti fra loro come lana e seta, perle e merletti, o altri tessuti pesanti e leggeri insieme.

Le forme dei modelli sono atipiche e volutamente irregolari, ma la silhouette delle indossatrici a cui è toccato l’onore di presentarli appariva comunque armoniosa. In entrambe le collezioni, il nero risulta il colore prediletto, ma nell’estiva Senses non mancano neppure il bianco, il beige, il rosa cipria e il blu chiaro. Altrettanto moderni e grintosi, infine, risultano gli accessori e le scarpe che questo nuovo talento emergente abbina alle proprie creazioni di moda.

(Foto © Altaroma)

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Moda mare: inventato tessuto che non si bagna

L’evento wine food and fashion di Gianni Calignano

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.