Il debutto di Jack Guisso ad Altaroma

abito da sera fucsia
Lo stilista libanese Jack Guisso debutta ad Altaroma con una collezione di alta moda molto colorata e raffinata. Il couturier di Beirut, del resto, è da tempo rinomato per la sua attenzione verso i tagli e i materiali adottati per creare i modelli.
Figlio d’arte, egli comincia a fare carriera nel 1975 quando apre, sempre nella capitale di questa nazione del Medio Oriente, il proprio atelier, specializzandosi inizialmente in un pret a porter di alta gamma.

Solo nel 1998 comincia a dedicarsi all’haute couture, riscuotendo consensi sin dalla prima linea.
Ora, avvalendosi di un team composto da 150 persone tra sarti, modellisti, disegnatori e ricamatori, il fashion designer ha presentato una serie di creazioni colorate e ultra chic per la primavera-estate 2011. La serie comprende sia abiti da cocktail che da sera, proposti nelle tonalità del bianco, del fucsia, del turchese e del verde oliva.

Tutti sono abbinati a dei sandali rossi, scelti probabilmente per creare un contrasto cromatico con le sfumature delle stoffe.
Pur non essendo italiano, infine, anche Jack Guisso ha voluto dedicare un vestito ai 150 anni della nostra nazione che, a differenza di quelli creati dalle altre griffe partecipanti alla fashion week romana, non è bianco, rosso e verde come la bandiera tricolore, ma di un azzurro intenso, reso più pregiato da un tessuto di georgette e da ricami in argento.

(Foto © Altaroma)

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Il gioco degli specchi nelle immagini pubblicitarie di Miu Miu

Londra centro nevralgico dello shopping

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.