George Clooney ha chiesto in moglie Elisabetta Canalis

Elisabetta Canalis diventerà, a breve, la Signora Clooney. A sostenere questa tesi è il giornale tedesco Bild che, attraverso le sue pagine, racconta di come il bel George abbia fatto la fatidica proposta alla compagna italiana.

Secondo quanto riporta la rivista, George-lo scapolo d’oro di Hollywood- Clooney avrebbe invitato i genitori della Canalis, Cesare e Bruna, nella sua lussuosissima villa a Cabo San Lucas, Messico.

Come nelle migliori tradizioni, George avrebbe chiesto a Cesare Canalis, il “permesso” di sposare Elisabetta, sua compagna da più di un anno.

Se la notizia venisse confermata, sarebbe davvero una bomba soprattutto per le tante donne che ancora sognavano di finire tra le braccia dell’affascinante Dr. Ross… questa volta la battutta di un famoso spot interpretato da George la dovrebbe dire proprio la nostra cara Eli… ” Clooney, What Else?”.

Seguiteci anche  su  Facebook e su Twitter !

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Ashley Greene firma i dvd di Eclipse

Grande Fratello 11: cronaca della undicesima puntata (27 dicembre 2010) – La Notte del Tonto Vivente

Leggi anche
  • Giorgia Soleri Storie ItalianeGiorgia Soleri critica Storie Italiane: “Ho nome e cognome”

    “Ho anche un nome”, queste le dure parole dell’attivista Giorgia Soleri che ha criticato la trasmissione Storie Italiane.

  • anna tatangelo livio coriAnna Tatangelo e Livio Cori sono tornati insieme? L’ultimatum

    Anna Tatangelo e Livio Cori sono tornati insieme? L’ultimatum dato dall’ex compagna di Gigi D’Alessio al nuovo fidanzato: di cosa si tratta?

  • Elettra LamborghiniLa presentazione di Elettra Lamborghini: “Quelle ragazzine un po’ zocc***”

    Elettra Lamborghini è pronta a tornare protagonista di un nuovo programma televisivo: la presentazione è davvero scoppiettante

  • Julia Fox supermercato mutandeJulia Fox al supermercato in mutande e reggiseno: la foto

    Julia Fox al supermercato in mutande e reggiseno: le foto fanno il giro del web e la sua giustificazione non regge.

Contents.media