Gemiti durante il rapporto: perché si producono e il significato

Quelli di Meg Ryan ne sono un perfetto esempio. I gemiti sono diventati ormai parte integrante della vita sessuale di coppia, ma perché?

I Gemiti durante il rapporto sessuale sono un riflesso così naturale quando proviamo piacere con il nostro partner. Ma qual è la loro origine? Perché li emettiamo? Ma soprattutto, è vera la leggenda che se non sono presenti durante il rapporto significa che non siamo soddisfatte? Scopriamo qualcosa in più riguardo questo particolare riflesso legato all’atto sessuale.

Gemiti durante il rapporto: perché si emettono?

Se si parla di gemiti durante il rapporto, impossibile non citare la famosissima scena recitata da Meg Ryan in Harry ti presento Sally, in cui l’attrice finge un orgasmo decisamente rumoroso, davanti a Billy Cristal. Non solo nei film, quindi. Non solo finzione. Quando durante il rapporto sessuale si raggiunge l’orgasmo, si possono emettere gemiti più o meno forti. Dipende ovviamente anche dal pudore dei soggetti coinvolti.

Ma è possibile trattenere questi gemiti? Nonostante sembrino a tutti gli effetti, riflessi condizionati, in realtà si può. C’è anche chi dice che trattenendo i gemiti, ci si possa concentrare molto di più sul piacere provato e quindi, si può raggiungere più facilmente l’apice dell’orgasmo.

gemiti nei rapporti sessuali

Gemiti durante il rapporto: gli studi

I gemiti emessi durante il rapporto sessuale sono stati sottoposti allo studio di alcuni esperti americani. Dall’analisi un numero campione di donne sessualmente attive, è emerso che molte di queste emettono gemiti durante il rapporto, ma la ragione per cui lo fanno non è necessariamente perché trovano piacevole l’atto.

Infatti le donne intervistate hanno ammesso di gemere per compiacere il partner. Chi per aumentarne l’eccitazione e chi, invece, per aumentarne l’autostima. Alla luce di questi risultati emerge quindi che le donne, o almeno quelle intervistate, non necessariamente emettono gemiti per sottolineare il proprio desiderio.

Sessualità, coppia e psicologia

I gemiti emessi durante l’atto sessuale sono stati studiati anche a livello psicologico. È infatti stato ipotizzato che i gemiti abbiano una doppia natura. Possono infatti essere emessi tanto per sottolineare il piacere, quanto per sottolineare il dolore provato durante il rapporto. Inoltre ad influire sull’emissione di questi gemiti è anche l’importanza del rapporto che si sta vivendo.

È innegabile che i gemiti durante il rapporto siano diventati parte integrante della cultura sessuale. Tanto che la loro assenza porta inevitabilmente il partner a chiedersi se lei abbia provato piacere oppure no. Una forma di comunicazione, e nei rapporti di coppia, la comunicazione è fondamentale. Va da sé che esprimere il proprio piacere attraverso gemiti che, comunque sono diventati quasi riflessi condizionati, può essere un buon modo per esprimere consenso alla propria dolce metà, tra le lenzuola.

Scritto da Arianna Giago
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Allenamento con i pesi: guida al training da casa

Le migliori acconciature per capelli mossi fai da te

Leggi anche
  • love bombing cosa èCos’è il love bombing: quando le attenzioni nascondono un secondo fine

    Cosa è il love bombing, l’affetto e le attenzioni smisurate che celano l’intenzione di manipolare la vittima fino a plagiarla: come difendersi.

  • kamafitness cosa eCos’è il kamafitness: tutto sull’allenamento da fare sotto le lenzuola

    Unire Kamasutra e fitness si può: ecco cosa è il kamafitness, un nuovo modo di allenarsi anche sotto le lenzuola.

  • integratori sessuali femminiliIntegratori sessuali femminili: guida al viagra rosa

    Gli integratori sessuali femminili permettono di stimolare il desiderio garantendo alla donna ottime prestazioni per il piacere di entrambi i partner.

  • poliamore cos'èPoliamore, cos’è la pratica di amare più persone insieme

    Che amiate solo una persona o più, l’importante è l’onestà con il/i proprio/i partner: vediamo cos’è il poliamore e come funziona.

Contents.media