Chi era Gae Aulenti: storia della designer e architetta italiana

Gae Aulenti è stata una delle architette più importanti nella storia italiana, biografia e percorso della grande urbanista.

Poter vantare una laurea in architettura negli anni ’50 non era scontato per una donna. Gae Aulenti ha voluto fare molto più di questo, dopo la grande soddisfazione universitaria ha deciso che voleva lasciare una traccia fisica nella città di Milano.

Chi era Gae Aulenti

Gae Aulenti, pseudonimo di Gaetana Emilia Aulenti (Palazzolo dello Stella, 4 dicembre 1927 – Milano, 31 ottobre 2012), è stata una designer e architetta italiana, particolarmente impegnata nell’allestimento e nel restauro architettonico.

chi era gae aulenti

Cresce con i genitori originari del sud Aldo e Virginia. Si iscrive al corso di architettura presso il Politecnico di Milano dove si laurea nel 1953 conseguendo l’abilitazione professionale. In questo periodo la città Milano si dedica al recupero dei vecchi valori architettonici e dell’ambiente già presente. Per questo Gae Aulenti si inserisce nel movimento Neoliberty.

L’inizio della carriera e i primi pezzi di design

Nei primi anni della sua carriera fa parte della redazione di Casabella-Continuità e lavora come assistente per Giuseppe Samonà impegnato nell’Istituto Universitario di Architettura a Venezia.

Successivamente assiste Ernesto Nathan Rogers presso il Politecnico di Milano. Qui conosce per caso Renzo Piano, anch’egli impegnato con il professor Rogers.

chi era gae aulenti

Nel 1965 crea la sua celebre lampada “Pipistrello” per lo showroom di Olivetti. Poco dopo realizza lo showroom per la stessa anche a Parigi e Buenos Aires. Questo lavoro la porta ad ottenere celebrità nel settore e viene chiamata quindi da Gianni Agnelli per ristrutturare l’appartamento in zona Brera. Questo lavoro sancisce un’amicizia che durerà per tutta la loro vita.

Diversi anni dopo partecipa all’esposizione “Italian: the new Domestic Landscape” organizzata da Emilio Ambasz al MoMa insieme a tanti altri nomi noti.

Il successo nell’urbanistica e architettura

Ha successo probabilmente perché vede una relazione tra architettura e ambiente urbano esistente. Questa interconnessione diventa la sua forma generatrice per la definizione dell’universo urbano.

chi era gae aulenti

Negli anni ’70 lavora nel comitato direttivo della rivista Lotus International. Guida poi la direzione artistica della FontanaArte, azienda fondata da Gio Ponti, con cui vengono prodotte lampade e oggetti d’arredo. Collabora con Piero Castiglioni, Pierluigi Cerri e tanti altri finché non si dedica nuovamente alla vita accademica. Diventa presidente infatti dell’Academia delle Belle Arti di Brera e dell’Accademia Nazionale di San Luca a Roma.

Alla sua morte nel 2012 il Presidente della Repubblica Napolitano esprime in nota ufficiale il suo dispiacere e lo stesso anno viene inaugurata la nuova piazza nel complesso della Torre Unicredit di Milano che prende il suo nome.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Intimo Natale 2020: la lingerie perfetta per le feste

Chi era Thomas Hobbes: tutto sul filosofo britannico

Leggi anche
  • Chi era Adriano OlivettiChi era Adriano Olivetti: storia del grande imprenditore

    Adriano Olivetti, figlio del grande Camillo fondatore della nota azienda omonima. Tra lavoro aziendale e attenzione per il sociale.

  • chi era nino rotaChi era Nino Rota: storia del grande compositore

    Noto per aver scritto colonne sonore presenti nei film di registi importanti come Fellini e Visconti, ecco la storia di Nino Rota.

  • harry e meghan netflixHarry e Meghan sbarcano su Netflix con Heart of Invictus

    Harry e Meghan arrivano su Netflix con la loro prima docu-serie targata Archewell Productions dove riprenderanno gli atleti degli Invictus Games.

  • principe filippoChi era il Principe Filippo: tutto sul marito della Regina Elisabetta

    Philip Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg, è morto all’età di 99 anni il 9 aprile 2021.

Contents.media