Notizie.it logo

Chi era Enzo Ferrari: quello che non sai sull’imprenditore

enzo ferrari

Chi era Enzo Ferrari: la biografia, vita privata e curiosità su uno degli imprenditori più famosi al mondo, padre dell'omonima casa automobilistica.

Il fondatore della celebre casa automobilistica Ferrari, produttrice di auto da corsa e sportive, è Enzo Ferrari. La sua infanzia è stata spesso difficile, ma grazie alla sua mentalità e ambizione è riuscito a dare vita ad una delle imprese più famose e ricche del mondo.

Enzo Ferrari

Il fondatore della storica casa automobilistica del cavallino è nato a Modena nel 1989. Da giovane, dato lo scarso impegno a scuola, si dedica al lavoro nell’officina meccanica del padre Alfredo. A diciotto anni trova lavoro come istruttore presso l’Officina Pompieri di Modena. Nel 1915 muoiono il padre e il fratello Dino, mentre due anni dopo Enzo Ferrari viene chiamato alle armi durante la Prima Guerra Mondiale, ma presto viene congedato a causa di una pleurite.

Nell’inverno del 1918-19 decide di chiedere l’assunzione alla FIAT, perciò si dirige a Torino: fu un fallimento e la sua richiesta viene rifiutata.

Enzo resta però nella città piemontese, avendo conosciuto una giovane ragazza di cui si era innamorato, Laura Garello. Qui trova lavoro presso un’azienda metalmeccanica, per poi trasferirsi a Milano dove trova impiego in un’officina come assistente al collaudo. Si sviluppa nel giovane Ferrari la propensione per la guida e inizia anche a correre con l’Alfa Romeo. La sua carriera nelle corse è in ascesa e vince numerosi premi: viene persino insignito del titolo di Cavaliere dell’Ordine della Corona del Regno d’Italia.

Nel 1924 Ferrari si dedica anche all’editoria, partecipando alla fondazione de “Il Corriere dello Sport”. Cinque anni dopo, essendosi ristabilito da un forte esaurimento nervoso, fonda a Milano la squadra corse “Scuderia Ferrari”: nel team, oltre allo stesso Enzo Ferrari, c’era anche Tazio Nuvolari.

A causa dei bombardamenti su Milano durante la Seconda Guerra Mondiale, la Scuderia Ferrari si trasferirà a Maranello, in provincia di Modena. Da allora la Ferrari vincerà numerosi campionati del mondo di Formula 1.

Tra le numerose onorificenze a Enzo Ferrari ci sono anche due lauree honoris causa: una in ingegneria meccanica dall’Università di Bologna e una in fisica dall’Università di Modena e Reggio Emilia. Nel 1988 Ferrari muore all’età di novant’anni.

Vita privata e curiosità

Laura Garello, giovane donna conosciuta a Torino, è stata la moglie di Enzo Ferrari: i due si sono sposati nel 1923. Da lei ha avuto un figlio, Dino, morto a soli 24 anni a causa della distrofia di Duchenne. Il fondatore dell’omonima casa automobilistica però non è rimasto fedele alla moglie.

Ha infatti avuto una relazione con Lina Lardi, dalla quale ha avuto il figlio Piero e con Fiamma Breschi, frequentata da Ferrari fino alla sua morte.

Una curiosità sul simbolo della Ferrari, il famoso cavallino: durante la prima edizione del Gran premio del Circuito del Savio la contessa Paolina Biancoli affidò a Enzo Ferrari il simbolo del figlio aviatore, un cavallino rampante, consigliandogli di metterlo sulle sue macchine come portafortuna. Dal 1932 questo sarà il simbolo della Scuderia Ferrari.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Megghi Pucciarelli
Megghi Pucciarelli nata a Salerno nel 1996. Ho avuto da sempre la passione per i libri e la scrittura e perciò mi sono laureata in Lettere moderne. Amo la natura, le passeggiate in montagna, fare trekking con gli amici e mi piace rilassarmi davanti ad un bel film.
Contatti: Mail
Leggi anche
Leggi anche