Covid, ragazzo di 16 anni ricoverato in Rianimazione a Cosenza: non era vaccinato

Un ragazzo di 16 anni è ricoverato in Rianimazione a Cosenza dopo aver contratto il Covid: non si era sottoposto alla vaccinazione. 

Un ragazzo di 16 anni risultato positivo al Covid è attualmente ricoverato nel reparto di Rinaimazione dell’Ospedale dell’Annunziata di Cosenza. Secondo quanto appreso non si era vaccinato contro l’infezione.

Ragazzo di 16 anni in Rianimazione per Covid

Il giovane ha iniziato a manifestare i primi sintomi della malattia e in breve tempo il suo quadro clinico si è aggravato tanto da spingere a tenerlo sotto costante monitoraggio in Rianimazione.

Oltre a lui sono risultati positivi ai test rapidi anche i suoi familiari e alcuni suoi amici, ma si attende la conferma da parte del tampone molecolare.

Ragazzo di 16 anni in Rianimazione per Covid: focolaio in un altro ospedale

Intanto, sempre a Cosenza, le autorità sanitarie hanno registrato lo sviluppo di un focolaio all’interno dell’Ospedale di San Giovanni in Fiore. I primi casi erano stati rilevati alla fine della scorsa settimana: si trattava di due paucisintomatici, a casa in isolamento domiciliare, e tre sintomatici ospedalizzati nei reparti ordinari Covid.

Dopo che il referente territoriale dell’Unità di Igiene Pubblica dell’Azienda Sanitaria Giuseppe Bitonti ha avviato le operazioni di tracciamento testando il personale della struttura e gli altri pazienti, sono emersi ulteriori cinque casi che riguardano quattro persone ricoverate e un operatore socio-sanitario. Secondo quanto si è appreso nessuno è in condizioni critiche.

Scritto da Debora Faravelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Camilla Canepa, Asl 4: “Fiducia nel lavoro della Procura di Genova”

No green pass, attacchi all’app di verifica C19: “Verrà bloccata”

Leggi anche
Contents.media