Cosa non fare ad un colloquio di lavoro

Sebbene l’esito di un colloquio sia per lo più un’incognita e non esistano strategie che vi garantiscano un risultato positivo, cercate almeno di fare un’ottima impressione.

Un recente studio ha messo in luce che circa il 65% dei datori di lavoro decide l’esito del colloquio già nel corso dei primi minuti.

Ecco quindi cosa è bene evitare di fare.

Sono molto importanti i fattori che entrano in gioco nei primi istanti, come l’abbigliamento, puntualità, il modo con cui si dà la mano. Per fare un’ottima figura è bene reperire informazioni dettagliate riguardo l’azienda presso la quale ci si sta candidando, essere puntuali al colloquio e prepararsi delle domande che evidenzino il vostro interesse nei confronti della vostra eventuale posizione in azienda.
La prima cosa che dovreste evitare è quella di fare domande dettagliate circa la vostra retribuzione che, ovviamente è un vostro diritto, ma rischiate di far passare un messaggio sbagliato, facendo credere che sia quella la cosa che più vi preme a danno della mansione stessa.

Dimenticate il cellulare durante il colloquio, sarebbe davvero un pessima figura ricevere una chiamata mentre si sta sostenendo il colloquio. Se proprio non potete fare a meno del telefonino, almeno lasciatelo in modalità silenziosa.

Evitate di arrivare in ritardo al colloquio, poiché dareste l’idea di essere degli irresponsabili o dei potenziali ritardatari quotidiani sul posto di lavoro.

Evitate però anche di essere troppo puntali, questo potrebbe essere visto come indicatore di ansia o debolezza.

Curate l’aspetto e l’igiene, sarebbe davvero sgradevole emanare cattivo odore, l’olfatto è uno dei primi sensi che mettiamo in uso, soprattutto con persone con cui veniamo a contatto per la prima volta. Evitate anche profumi dall’essenza troppo forte, potrebbero avere lo stesso effetto negativo di un odore sgradevole.

Per saperne di più

Per chi ancora non conosce il mondo del lavoro, il seguente libro illustra un ampio ventaglio di scelte a disposizione dei giovani e spinge a prendere delle scelte consapevoli per il futuro.

Il volume descrive l’importanza di avere un lavoro stabile che garantisca una sicurezza economica in futuro incerto e spinge i giovani a pretendere molto da una posizione lavorativa.

Per comprendere il mondo del lavoro e le sue esigenze, Trovare lavoro oggi ovvero l’arte di presentarsi è ideale per realizzare una presentazione efficace e fare una buona impressione sul proprio capo. Una raccolta di consigli completi di esempi reali su come promuovere se stessi in poche parole e avere successo con il proprio capo e i colleghi.

Grazie al libro Why you? Il colloquio di lavoro: 101 domande di cui non avere mai più paura affrontare il colloquio di lavoro sarà molto più semplice. Il volume riporta le 101 domande possibili che vengono poste durante un colloquio e le migliori risposte, analizzando il significato che sta dietro a ciascuna domanda e la risposta che consente di ottenere il lavoro. Ricco di consigli utili per affrontare con consapevolezza il colloquio di lavoro, il seguente libro è uno dei migliori per vincere le proprie paure.

Scritto da Laura Marrocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Come abbinare una gonna a tubo

Controindicazioni del lipofilling al seno

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.