Come si fa la manicure a secco? I pro e i contro

Tutto ciò che c'è da sapere sulla manicure a secco, sui vantaggi e gli svantaggi di farla e quando è più indicata.

Il mondo della nail art è certamente tra i più seguiti anche sui social. Le tendenze del momento, tra unghie corte e smalti opachi blu notte, comprendono anche la tecnica della manicure a secco. Prima di addentrarci nelle specifiche del metodo, scopriamo brevemente di cosa si tratta.

Manicure a secco: che cos’è?

La manicure a secco, che al momento sta conquistando tutti, sta spopolando in quanto pratica che rispetta la salute delle unghie, applicabile sia alle mani che ai piedi, e con il beneficio di far durare lo smalto più a lungo. Stando ai professionisti del settore, la manicure a secco nota anche con manicure russa, è una tecnica davvero diversa dalle altre: come il nome aiuta a intuire, non prevede il classico passaggio delle unghie in acqua, dunque niente mani a mollo (da cui la definizione di “a secco”).

La manicure a secco non fa ricorso quindi né ad acqua né a oli di alcun genere per ammorbidire le cuticole: piuttosto utilizza una fresa piccola ma molto precisa per limare la lamina dell’unghia e spingere indietro le cuticole. Quest’ultimo passaggio solitamente viene effettuato tramite l’utilizzo di un bastoncino di legno d’arancio. Ne risulta un metodo più morbido e meno aggressivo sulle mani, da cui l’idea che si tratti di un metodo nettamente meno d’impatto sulla salute dell’unghia.

Il passaggio conclusivo, come sempre, è l’applicazione dello smalto. Ma come ogni tecnica ha dei pro e dei contro che la rendono più o meno indicata a seconda dei casi. Vediamoli.

Manicure a secco: pro e contro del metodo

Come tutti i metodi, non è sempre detto che la manicure a secco sia la più indicata. Certamente, però, tra i vantaggi che ha è stato segnalato e certificato dagli esperti quello di far durare lo smalto più a lungo. Pare difatti che, sia con il semipermanente che con altri tipi di smalto, la manicure a secco permetta al colore di restare intanto per ben quattro settimane.

Inoltre, oltre alla maggior tenuta dello smalto, la manicure a secco o dry manicure è, come detto, più salutare per le nostre unghie. Dilatando i tempi di applicazione dello smalto permette all’unghia di essere meno trattata. Per altro, evita di tagliare le cuticole, che sono comunque una protezione per le nostre mani: si limita di fatti alla sola rimozione della pelle morta, lasciando inalterate le difese delle unghie.

Il contro della manicure russa o a secco è relativo alla delicatezza richiesta dalla procedura. Saltando il passaggio dell’ammollo, infatti, si lavora su pelle non ammorbidita e utilizzando una fresa di precisione che va maneggiata con grandissima cura. Tale fresa che utilizzata con delicatezza e senza eccessiva velocità per evitare surriscaldamenti e lesioni della pelle nonché danneggiamento delle cuticole. Questo in particolare rischierebbe di comportare una ricrescita delle cuticole ancora più dure e copiose. La manicure a secco richiede quindi non solo una fresa di ottima qualità, ma anche mani piuttosto esperte nella realizzazione della pratica. Pertanto è bene affidarsi a esperti competenti per realizzarla nel migliore dei modi.

Scritto da Francesca Aliperta
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
  • Unghie 2023 primavera estateUnghie mania: le tendenze per la primavera-estate 2023

    La primavera-estate 2023 si accende di luce e di colori. Le manicure abbracciano glitter, disegni floreali, elementi tropicali e french di ogni tipo

  • unghie lip glossUnghie lip gloss: cosa sono e come realizzarle

    Tra le varie tendenze in fatto di manicure, si parla molto delle unghie lip gloss, che stanno ottenendo un successo incredibile.


  • Unghie bianco latteUnghie bianche mania: tutte le tendenze

    Il bianco latte è il colore del 2023: la milky manicure è la vera tendenza, con le sue sfumature e i suoi dettagli romantici, eleganti e, talvolta, colorati

  • Semipermanente trend inverno 2023Quale semipermanente scegliere per l’inverno 2023

    Il semipermanente alle unghie è una delle certezze in fatto di manicure: tra le tendenze per l’inverno 2023? Opachi, naturali, colori, french e glitter

Contentsads.com