Come scegliere il periodo migliore per le ferie

Dopo un anno di lavoro, ogni donna non vede l’ora di prendere un po’ di vacanza e di fare un periodo di ferie da sola, con le amiche o con il partner, o con la famiglia.

Se un tempo era in qualche modo obbligato il break estivo, al giorno d’oggi tante sono le diverse tipologie di impiego che si possono svolgere, che c’è anche maggiore libertà nello scegliere quale periodo usare per le proprie vacanze.

Se si è in famiglia, si tratterà per forza comunque dell’estate, per usufruire delle vacanze dalla scuola dei bambini. Potendo scegliere, sarebbe meglio evitare i giorni del ferragosto, e prediligere il mese di giugno o di settembre, quando il clima è già, o ancora, gradevole, ma le località turistiche sono meno affollate e i prezzi più bassi.

Se si è in coppia, anche in questo caso le vacanze vanno programmate in base agli impegni del partner; ma se si è sole, si potrebbe anche pensare ad una vacanza “alternativa”: partendo magari in primavera, per un soggiorno in beauty farm, o in inverno, per una rilassante settimana bianca sulla neve.

Advertisements

Scritto da Cristina Marziali
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

come preparare la minestra di borragine

Cosa indossare con i leggings di jeans

Leggi anche
  • sindrome di wanderlust cosa eSindrome di Wanderlust: cos’è la malattia di viaggiare

    Voglia di viaggiare da diventare quasi una malattia? Forse soffrite della sindrome di Wanderlust: qui di seguito cos’è.

  • Glamping: cos'èGlamping: cos’è e perché piace il campeggio super chic ed ecologico

    Comodità, lusso e natura sono i tre termini chiave che definiscono questa vacanza. Se è quello che cerchi, il glamping è quello che amerai.

  • Weekend al mare cosa mettere in valigiaCosa mettere in valigia per un weekend al mare: i consigli

    Se hai in programma di trascorrere un weekend al mare, alcune cose ti saranno davvero indispensabili. Cosa mettere in valigia?

  • 
    Loading...
  • -Viaggi all’estero: attenzione al visto

    Sono tanti gli italiani che ogni anno si recano all’estero per le vacanze estive, e non solo per quelle. Per viaggiare fuori la Comunità Europea non solo serve il passaporto, ma anche il visto, che a volte è da richiedere con un certo anticipo.

Contents.media