Come scegliere le uova al supermercato: tutto quello che c’è da sapere

Acquistare consapevolmente permette di mettere nel carrello prodotti selezionati: ecco come scegliere le uova.

Una guida semplice e immediata su come scegliere consapevolmente le uova al supermercato.

Come scegliere le uova al supermercato

Le uova sono alla base di moltissime preparazioni: torte, tiramisù, pasta fresca, frittate, pancakes e molte altre. Sono un alimento economico, facile da preparare e sicuro, a patto che se ne conosca la provenienza.

All’interno di un’alimentazione sana e della dieta mediterranea sono dei validi sostituti della carne come secondi piatti.

Per un acquisto consapevole delle uova è bene però saper interpretare alcune informazioni che sono stampate sulla confezione e sul prodotto stesso. In questo modo si può prediligere l’acquisto nell’ottica di sostegno all’agricoltura biologica, evitando l’allevamento intensivo e preferendo i prodotti nazionali.

Ecco alcune informazioni indispensabili da prendere in considerazione prima di mettere le uova nel carrello.

Advertisements

come scegliere le uova al supermercato

Leggere il codice

Per acquistare consapevolmente le uova al supermercato, è bene saper leggere il codice che le contraddistingue. Secondo infatti le direttive dell’UE, sopra ogni uovo, ci deve essere appunto un codice formato in ordine da: una cifra tra lo 0 e il 3, due lettere, altre tre cifre, due lettere e infine tre cifre.

La prima cifra sta a indicare il tipo di allevamento a cui sono sottoposte le galline e si parte dallo 0 come allevamento biologico per finire con l’allevamento in gabbia segnato con il numero 3.

Le seconde due lettere indicato la sigla del paese da cui provengono i prodotti, ad esempio IT sta per Italia. Le tre cifre successive rappresentano il Comune di provenienze, seguite da due lettere per la provincia.

Le ultime tre cifre infine sono il codice che identifica l’allevatore.

Tipo di allevamento

Il tipo di allevamento è una delle informazioni principali da tenere in considerazione nel momento dell’acquisto.

I codici per definire le diverse tipologie sono 4 e si trovano sia sulla confezione esterna che stampati direttamente sul guscio dell’uovo ed è il primo numero. Indicano il benessere delle galline allevate, ma anche la sostenibilità del prodotto.

Il codice 0 indica l’allevamento biologico ed è consigliabile acquistare uova con questo codice. Le galline sono allevate all’aperto e consumano solo mangime biologico, con l’assenza di additivi chimici per la crescita. Gli animali vivono in un ambiente grande, con spazio a disposizione per muoversi.

Il codice 1 sta ad indicare l’allevamento all’aperto con uno spazio di 4 m² e se proprio non sono disponibili le uova con il codice 0, quelle con l’1 sono comunque una buona scelta. Gli animali sono allevati nell’ambito dell’allevamento commerciale e non ci sono limitazioni e vincoli per quanto riguarda il mangime.

Il codice 2 indica l’allevamento a terra all’interno di capannoni. Le galline possono muoversi liberamente all’interno di un ambiente chiuso, senza la possibilità di uscire.

Il codice 3 sta per allevamento in gabbia o in batteria ed è sinonimo di allevamento intensivo con una grossa densità di animali per metro quadro. Sarebbe meglio evitare di acquistare prodotti contrassegnati da questo numero.

Conservare le uova

Le uova, una volta acquistate sono da conservare all’interno del frigorifero e non sono da consumare oltre la data di scadenza riportata.

Al supermercato sono esposte a temperatura ambiente, seguendo una filiera che le mantiene a una temperatura costante e non vengono refrigerate in quanto il tragitto sino a casa causerebbe la formazione di condensa sulle superficie, rendendo così il guscio più sensibile a eventuali contaminazioni. Non lavare le uova prima di riporre in frigo.

Negli Stati Uniti il processo è completamente differente ed è proprio per questo che le uova europee non potrebbero mai essere vendute negli Usa e viceversa.

Scritto da Chiara Caporale
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Come valorizzare gambe e glutei in poco tempo

Bambole con sindrome di Down premiate come miglior giocattolo: i dettagli

Leggi anche
  • girls in museums chi sonoChi sono le girlsinmuseums: il progetto che unisce arte, cultura e donne

    #girlsinmuseums un hashtag che ha unito le ragazze di tutto il mondo attraverso fotografie scattate in gallerie d’arte con la volontà di ricreare un equilibrio nei ruoli.

  • corsi da seguire onlineCorsi da seguire online per imparare qualcosa di nuovo durante la pandemia

    Non sai come impiegare le tue giornate a casa? Alcune idee per approfondire un hobby che avevi accantonato per mancanza di tempo.

  • regali di natale a meno di 10 euroRegali di Natale a meno di 10 euro: le idee originali

    Tante idee e consigli originali per i regali di Natale avendo a disposizione un budget super ridotto.

  • 
    Loading...
  • black fridayBlack Friday 2020, come evitare fregature: i consigli

    Il Black Friday si avvicina e milioni di persone in tutto il mondo sono pronte agli sconti folli del giorno più atteso dell’anno. Guida utile ad evitare fregature.

Contents.media