Come riconoscere stress da lavoro

Negli ultimi anni lo stress da lavoro è stato definito come una delle cause maggiormente frequenti di malattia e disagio psicologico; il più delle volte causato da una cattiva organizzazione del lavoro o da responsabili ansiosi poco idonei a gestire serenamente le criticità.

I settori maggiormente penalizzati dallo stress da lavoro oggi, sono quelli legati all’ aiuto: gli insegnanti, gli assistenti sociali, gli operatori sanitari, la polizia, ma il problema dello stress è evidente che può coinvolgere chiunque di noi. Come riconoscere dunque lo stress da lavoro? I sintomi classificati come i più frequenti sono:
fatica a recarsi al lavoro;
crollo della motivazione;
nervosismo, agitazione, facile perdita di controllo;
perdita di fiducia in se stessi;
aumento del colesterolo;
diminuzione delle difese immunitarie;
gastrite, stitichezza, colite, diarrea;
emicranie, cefalee, stati di astenia (debolezza e fatica);
disturbi della sfera sessuale, calo del desiderio, impotenza;
asma e allergie;
dermatiti, acne, eczemi, afte;
disturbi del sonno, risvegli frequenti durante la notte, insonnia, difficoltà ad addormentarsi;
diabete, artriti, cardiopatie;
Qualora dovessero verificarsi contemporaneamente più sintomi da stress da lavoro è opportuno prendere consapevolezza che si ha bisogno di aiuto e che prima si agisce in tal senso meglio è, rivolgetevi quindi al medico curante e non sottovalutate il vostro corpo, potrebbero cronicizzarsi e divenire una vera e propria sindrome: quella del Burnout!

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • mal di piediMal di piedi e gambe: i migliori consigli e rimedi utili

    L’alluce valgo, l’insufficienza venosa, il caldo eccessivo e la stanchezza sono le cause principali del mal di piedi e gambe che comporta difficoltà.

  • default featured image 1200x900Cosa fare per sentirsi più giovani e spensierate

    Gli esperti ci dicono che sentirsi giovani dentro comporta moltissimi benefici per la nostra salute, invecchiare è di certo inevitabile, ma nulla vieta di sentirsi e apparire giovani il più a lungo possibile.

  • Covid-19 virusOmicron, un paziente su 4 è più contagioso almeno 8 giorni

    Lo dice una ricerca della prestigiosa rivista scientifica Nature: si può rimanere contagiosi anche dopo la seconda settimana.

  • Martina Colombari dietaLa dieta di Martina Colombari, tra alimentazione e sport

    La dieta di Martina Colombari per avere un fisico perfetto. Il segreto? L’amore per lo sport e un’alimentazione bilanciata e uno stile di vita sano

Contents.media