Come prendersi cura dei capelli secchi

La cause che rendono i capelli secchi sono molteplici; oltre a prodotti specifici e trattamenti mirati, è necessario prendere qualche buona abitudine.

Quello dei capelli secchi è un problema che va affrontato in maniera adeguata, per evitare che la chioma assuma un effetto poco gradevole a causa di un caratteristico “effetto paglia”. La cause che rendono i capelli crespi e sfibrati sono molteplici; oltre a prodotti specifici e trattamenti mirati, è necessario prendere qualche ‘buona abitudine’, per proteggere la propria chioma dagli agenti che più spesso provocano l’indebolimento della struttura del capello. In questo articolo vedremo quali sono le cause del problema e come vanno affrontate nella maniera corretta.

Le cause dei capelli secchi

I fattori che contribuiscono a rendere secchi i capelli possono essere di origine interna o esterna. Per quanto concerne le cause di carattere ambientale, la principale è certamente rappresentata da un’esposizione eccessiva ai raggi solari senza un’adeguata protezione. Effetto analogo può sortire l’uso intensivo di dispositivi quali phon, piastre e ferri, che possono sottoporre il capello ad un intenso shock termico.

Analogamente, i capelli secchi possono essere ricondotti al forte vento o ad agenti esterni, come la salsedine dell’acqua di mare o il cloro presente nelle piscine. Tra le cause dei capelli secchi vi è anche l’utilizzo di formulazioni particolarmente aggressive o il ricorso frequente a trattamenti che sottopongono il capello a forte stress, come ad esempio decolorazione, permanente, tinta e affini.

Per quanto riguarda i fattori interni, al netto di (rare) condizioni patologiche, i capelli secchi possono essere sintomatici di un regime alimentare troppo severo o, in alternativa, di una carenza di vitamina D.

Quali prodotti usare

Uno degli accorgimenti che consente di curare al meglio i capelli secchi è l’utilizzo di prodotti adeguati alle caratteristiche specifiche della chioma. Nello specifico, è consigliabile utilizzare uno shampoo poco aggressivo (e in quantità moderate), riducendo la frequenza dei lavaggi. Un’alternativa fatta in casa è quella dello shampoo fatto con tuorli d’uovo e limone, da applicare per almeno venti minuti prima di un accurato risciacquo con acqua tiepida.

Per nutrire e rinvigorire la chioma, invece, è consigliabile adoperare balsami e prodotti idratanti a base di oli vegetali, come ad esempio l’olio di argan o quelli ricavati dalle mandorle, dalle noci o dal germe del grano. In generale, ma soprattutto durante i periodi più caldi e soleggiati dell’anno, per proteggere i capelli dei raggi UV è consigliabile utilizzare spray e oli caratterizzati da uno specifico filtro solare (burro di Karitè, olio di Jojoba e simili). Molti dei prodotti sopra citati sono largamente diffusi e ormai facilmente reperibili, non solo presso i rivenditori di articoli per il benessere e la cosmesi ma anche online, grazie a rivenditori specializzati come Gaspa Milano .

Altri accorgimenti utili

Come già accennato, adeguare i trattamenti usando formulazioni specifiche per capelli secchi non basta a risolvere del tutto il problema. A tale scopo, infatti, è necessario anche acquisire una serie di ‘buone abitudini’, che contribuiscono in maniera significativa alla salute dei capelli, impedendo che la chioma assuma uno sgradevole effetto crespo, arido e opaco.

Per prima cosa, è consigliabile intervenire sull’alimentazione, abbracciando un regime dietetico sano ed equilibrato, ricco di frutta e verdura e in grado di garantire un congruo apporto di vitamine. Per evitare di sottoporre il capello a stress termici eccessivi, bisognerebbe limitare l’uso del phon e della piastra; in fase di asciugatura, è consigliabile posizionare l’asciugacapelli non troppo vicino alla chioma (per non danneggiare i bulbi) ed impostare la temperatura così che il getto d’aria non sia troppo caldo.

A tal proposito, meglio propendere per tagli corti o medi che non richiedono né tempi di asciugatura eccessivamente lunghi né laboriosi trattamenti di acconciatura o messa in piega. Infine, quando si esce di casa, è buona abitudine indossare un cappello di cotone con visiera o a falde larghe, per intercettare i raggi solari.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Monica Setta: tutto sulla giornalista italiana

Giulia Salemi e Pierpaolo Pretelli, matrimonio: al via i preparativi

Leggi anche
  • Capelli ricci in estate: come esaltarliCapelli ricci ben definiti in estate: come esaltarli al meglio

    Ecco come sbarazzarsi dell’effetto crespo in estate ed avere sempre capelli ricci elastici e morbidi usando un prodotto specifico per capelli ricci.

  • Maschera CapelliCome applicare correttamente la maschera per capelli

    La maschera per capelli è un’ottima scelta, ma è importante sapere come applicarla correttamente per ottenere il risultato sperato. 


  • Trattamento alla cheratinaTrattamento alla cheratina: come prendersi cura dei capelli

    Cosa è il trattamento alla cheratina e come prendersi cura dei capelli dopo averlo fatto.

  • Capelli corti estate 2022Il taglio corto: come gestirlo durante la crescita?

    Le soluzioni per gestire al meglio la crescita dei capelli da un taglio corto

Contents.media