Cgil di Cosenza in lutto, morto per un malore improvviso Umile Ferro: aveva 63 anni

Drammatico lutto per la Cgil di Cosenza: il 63enne Umile Ferro, infatti, è deceduto dopo aver avvertito un malore improvviso e fatale.

Un drammatico lutto ha travolto la Cgil di Cosenza: il 63enne Umile Ferro, infatti, è deceduto dopo aver avvertito un improvviso malore che si è rivelato mortale.

Cgil di Cosenza in lutto, morto per un malore improvviso Umile Ferro: aveva 63 anni

Nella giornata di giovedì 16 dicembre, la Cgil di Cosenza ha diramato una nota stampa ufficiale per annunciare la prematura scomparsa di Umile Ferro, 63 anni, recentemente entrato a far parte del sindacato.

A questo proposito, nella nota diffusa dalla Cgil Cosenza è riportato il seguente messaggio: “Un terribile lutto ha colpito la Cgil Cosenza, oggi, in una giornata soleggiata di rivendicazione di diritti e dignità a Bari. A causa di un malore improvviso e fatale, ci lascia il compagno Umile Ferro, 63 anni, di Luzzi.

Umile Ferro era da pochi anni tornato in Calabria dal Venezuela, dove aveva vissuto gran parte della sua vita. Un uomo che da poco ma con grande entusiasmosi era avvicinato al mondo della Cgil di Cosenza. Partecipava con passione e dedizione alle riunioni, alle manifestazioni”.

Cgil di Cosenza in lutto, morto Umile Ferro: il malore

La nota stampa del sindacato, poi, prosegue raccontando gli ultimi istanti del 63enne Umile Ferro, rivelando: “Oggi era con noi a Bari, per lo sciopero generale proclamato da Cgil e Uil contro le misure inserite nella manovra finanziaria del Governo che riteniamo ‘inadeguata’.

Mentre ci stavamo avviando verso piazza della Libertà il compagno Ferro si è allontanato per recarsi sul lungomare dove all’improvviso si è accasciato. Immediati i soccorsi di alcuni autisti che avevano assistito alla scena. Allertato il 118 l’autoambulanza è arrivata dopo circa un’ora. I medici hanno tentato di soccorrerlo con un massaggio cardiaco, ma dopo circa 40 minuti ne dichiaravano la morte”.

Cgil di Cosenza in lutto, morto per un malore improvviso Umile Ferro: il sostegno dei vertici nazionali del sindacato

Infine, la dichiarazione della Cgil di Cosenza si conclude ribadendo il sostegno e il commiato espresso dai vertici nazionali del sindacato: “Grande il sostegno ricevuto dai vertici nazionali della Cgil, accorsi sul luogo a manifestazione terminata, Gianna Fracassi e Domenico Proietti e fondamentale l’apporto dei compagni della Cgil Puglia, da Pino Gesmundo agli altri”.

Scritto da Ilaria Minucci
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • PensioniCalderone sulle pensioni: “Prendiamo Quota 41 come riferimento”

    La ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Marina Calderone, ha parlato dei prossimi interventi sulle pensioni: a riferimento Quota 41

  • Catherine DahmerCatherine Dahmer: chi era la nonna di Jeffrey Dahmer

    Catherine Dahmer era la nonna di Jeffrey Dahmer, serial killer e cannibale, di cui si è parlato anche nella famosa serie Netflix.

  • Sabrina MinardiVatican Girl: chi è Sabrina Minardi

    Sabrina Minardi è stata legata per ben dieci anni ad Enrico De Pedis, Boss della Banda della Magliana, conosciuto come Renatino.

  • Renatino De PedisVatican Girl: chi è Renatino de Pedis

    Enrico De Pedis, conosciuto come Renatino, è stato il boss della Banda della Magliana, ucciso nel 1990 a Campo de’ Fiori.

Contentsads.com