Cannes si infiamma con “Up” in 3d, la terza età conquista il cinema

Ieri sera tutti in platea a vedere Up con gli occhiali 3D. E' stato il film d'animazione di John Lasseter, che alla prossima Mostra di Venezia sarà onorato con il Leone alla carriera, ad aprire un Festival all'insegna della terza età.

O meglio, un festival della rivincita della terza età. Il film che è stato accolto dagli applausi.

Il protagonista del film d'animazione, Carl, un settantottenne con dentiera e apparecchio acustico, ha conquistato il pubblico con il suo animo da esploratore spericolato. Una vera novità per un cartoon, questo già lo si può dire in attesa di vedere il film.

Ma il tappeto rosso è pronto per accogliere molte altre pellicole. Venti i titoli che si contenderanno l'ambita Palma d'Oro.

Tra questi uno solo italiano: "Vincere" di Marco Bellocchio che racconta la vita di Ida Dalser  (interpretata da Giovanna Mezzogiorno), prima moglie di Benito Mussolini. Accanto a Bellocchio altri importantissimi nomi della cinematografia mondiale come Pedro Almodovar, Jane Campion, Alain Resnais, Ken Loach, Lars Von Trier e Quentin Tarantino, unico regista americano in concorso.

Da tenere d'occhio infine la giuria (nella foto sopra le cinque giurate). Interessante ed eterogenea è composta da: Asia Argento, il turco Nuri Bilge Ceylan, il coreano Lee Chang-Dong, James Gray, lo scrittore Kureishi, le attrici Shi Qi e Robin Wright Penn.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
Contents.media