Notizie.it logo

I calzini di Michael Jackson messi all’asta: la cifra esorbitante

Michael Jackson

I calzini di Michael Jackson messi all'asta: qualcuno ha pagato una cifra enorme per i calzini che fecero il Moonwalk.

I calzini di Michael Jackson hanno fatto la storia della musica: dopo essere spuntati dai calzoni rigorosamente alla caviglia con cui il cantante si è sempre presentato sul palcoscenico, i più famosi in assoluto sono stati recentemente battuti all’asta raggiungendo l’impressionante quotazione di due milioni di Dollari.

Michael Jackson cambia la storia

Vennero conservati in una teca di cristallo già da dopo la storica esibizione del 1983, durante la quale Michael Jackson cambiò per sempre la storia della musica pop. L’occasione era il venticinquesimo anniversario della casa discografica Motown, la canzone era la storica Billie Jean, il pubblico quello che accoglieva con entusiasmo e venerazione ogni esibizione del minore dei Jackson Five, all’epoca all’apice della sua carriera.

Michael Jackson si presentò sul palcoscenico con uno dei suoi look più iconici: cappello borsalino nero, giacca nera lucida, pantaloni abbastanza corti da scoprire la caviglia, mocassini neri e, naturalmente calzini bianchi pieni di lustrini.

Mentre intonava Billie Jean Michael Jackson offrì per la prima volta in pasto ai media e a un pubblico che seppe di assistere a una vera e propria rivoluzione: camminò all’indietro come se non fosse toccato dalla gravità, scivolando sul palco senza fatica apparente.

Era nata la moonwalk.

I calzini che catturarono l’attenzione del mondo mentre Jackson faceva la storia sono stati messi recentemente all’asta, con un documento che ne attesta l’originalità.

Calzini da due milioni di dollari

Con ogni probabilità i leggendari calzini di Michael Jackson vennero utilizzati soltanto in quell’occasione e poi riposti. Oggi appaiono perfettamente disposti in una teca di cristallo e mostrano la punta in colore beige, il corpo del piede assolutamente bianco e la parte che ricopre la caviglia tempestata da lustrini color argento.

Il dettaglio “catching” dei lustrini argentati non era un caso: serviva a catturare completamente lo sguardo e l’attenzione degli spettatori, in maniera che fossero in grado di apprezzare ogni minimo movimento di Jackson.

Non è stato diffuso il nome dell’acquirente che è stato disposto a sborsare due milioni di Dollari per entrare in possesso di un vero e proprio cimelio della storia del rock ma, di certo, è un fan più che accanito del cosiddetto re del pop.

La lettera di Michael Jakson

Ad accompagnare il preziosissimo cimelio c’è una lettera inviata da Michael Jackson a Frank M.

Dileo il 22 Ottobre 1985.

Il testo recita:

Questi calzini ti vengono offerti per tenerti in punta di piedi durante il Victory Tour.
Con gratitudine e affetto,
Michael Jackson

Dileo fu il manager di Michael Jackson per cinque anni, alla fine degli anni Ottanta e successivamente nel 2009. Dileo fu produttore esecutivo del film Moonwalker, gestì il Bad World Tour e il Victory Tour della famiglia Jackson, tra il luglio e il Dicembre del 1984.

Jackson volle quindi donare i propri calzini a Dileo per ringraziarlo del sostegno ricevuto e per riconoscergli l’enorme contributo che il manager diede al successo ottenuto da Jackson in quel periodo.

 

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Olga Luce
Olga Luce, nata a Napoli nel 1982, è diplomata al liceo classico. Scrive di cronaca, costume e spettacolo dal 2014. Il suo motto è: il gossip è uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo (quindi tanto vale farlo bene)! Ha collaborato con Donnaglamour, Notizie.it e DiLei. Oggi scrive per Donnemagazine.it
Leggi anche