Beppe Grillo blog: questa volta la gogna tocca a Sartori

Beppe Grillo pubblica nel suo blog un video in cui Giovanni Sartori riflette sul possibile disastro d’immagine internazionale in caso di vittoria del Movimento 5 stelle. Nessun commento o risposta, solo l’invito ai propri fan a impallinare il nemico

Poi succede che il buon Marco Travaglio, autonominatosi avvocato difensore del Movimento 5 stelle, se la prenda pure quando qualcuno scrive che il blog di Beppe Grillo è diventato una sorta di gogna mediatica in cui additare al pubblico ludibrio il nemico politico di turno, non troppo diversamente da come funzionava la famosa macchina del fango dei tempi d’oro del berlusconismo.

Ma che parole bisogna usare quando, nel sito del comico, si posta un video di un’intervista a Giovanni Sartori, politologo di fama internazionale, e si pubblica il virgolettato delle sue dichiarazioni, senza una sola riga di risposta e di commento? Quale risultato si vuole ottenere se non la pubblica fustigazione da parte degli adepti alla setta a cinque stelle?

Certo Sartori non è stato tenero, ma non lo è mai stato con nessuno, e ha detto qualcosa che chiunque abbia un minimo di conoscenza della politica internazionale, dei media e dell’opinione pubblica degli altri paesi, sa benissimo: che una vittoria elettorale di Grillo sarebbe un disastro d’immagine (e, di conseguenza, un disastro politico ed economico) per l’Italia.

Vi immaginate spiegare a tedeschi, inglesi e americani che dopo Silvio Berlusconi arriva al governo un ex comico televisivo che vuole uscire dall’Euro e che andava nelle piazze a dire che l’Aids era un’invenzione delle case farmaceutiche?

Poi per carità, il popolo è sovrano e se lo vuole può anche dare la maggioranza assoluta dei voti a Beppe Grillo. Il quale però, se tiene davvero al meccanismo democratico, avrebbe il dovere di accettare le critiche, confrontarsi e rispondere nel merito.

Fare copia e incolla con le dichiarazione di un studioso autorevole – e tra l’altro spesso controcorrente – come Sartori, con l’unico obiettivo di scatenare i tuoi fan per deriderlo e impallinarlo (a suon di “hai preso la pillola sbagliata”, “rincoglionito” o il finissimo “ma che cazzo è un politologo”) non è accettabile. È segno che siamo ancora in Berlusconistan.

LINK UTILI:

Beppe Grillo e le sue primarie per finta

Beppe Grillo con Marco Travaglio avvocato difensore

Primarie Pd risultati: quanto rosica Beppe Grillo?

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • Ebrei giornata della memoriaEbrei e Olocausto: come venivano vestiti i prigionieri

    La terribile parentesi storica dell’Olocausto ha segnato il mondo intero. Tra simboli, divise e tatuaggi sulla pelle, i prigionieri erano “catalogati”.

  • Lance KerwinChi era Lance Kerwin: tutto sull’attore de La casa nella prateria

    È scomparso all’età di 62 anni l’attore de La casa nella prateria e Le notti di Salem: Lance Kerwin, noto attore di fama mondiale, era assai conosciuto

  • Maneskin matrimonioI Maneskin si sono detti “sì” in total white: i look della rock band

    I Maneskin si sono sposati: la rock band romana ha deciso di promuovere il nuovo disco unendosi in matrimonio. I look, ovviamente, sono pazzeschi.

  • Messina DenaroL’orologio di Messina Denaro: ecco il prezzo dell’accessorio di lusso

    L’ultimo boss di Cosa Nostra è stato finalmente arrestato: Matteo Messina Denaro, dopo 30 anni di latitanza, ha finito la sua fuga, fatta di agi e di lusso

Contentsads.com